Consorzio di Tutela dei Vini Irpini: convocata l’assemblea

Letture: 116

Alla fine di maggio il CdA del Consorzio si è dimesso con un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale.

Una decisione motivata, nella lettera che il presidente Antonio Buono ha inviato ai soci, con la volontà di riaprire il confronto tra i produttori.
La voglia di smuovere un po’ le acque nasce probabilmente anche dall’iperattivismo del Consorzio Sannio presieduto da Libero Rillo e diretto da Nicola Matarazzo che nel giro di un paio d’anni ha riordinato tutta le gerarchia delle doc procedendo ad uan semplificazione senza precedenti imponendo, tra l’altro, già dal 2011 la fascetta alla nuova doc Falanghina del Sannio e lanciando la docg Aglianico del Taburno Rosato.

Inoltre ha appena ottenuto l’approvazione di un importante Pif

Di fronte a questa riorganizzazione del gigante della viticoltura campana, oltre la metà degli ettari coltivati è nel Sannio, l’Irpinia si è distinta per una grande vivacità individuale delle grandi come delle piccole aziende ma anche per la assoluta paralisi associativa e consortile, tanto che l’Anteprima Taurasi gestita dal Consorzio ha di fatto chiuso i battenti. Un grave colpo a cui ha fatto una benefica supplenza il qualificato dinamismo privato di Miriade &Partners

Ieri una pre-assemblea dove si sono rimarcate le differenze di opinione più che la valutazione dei comuni interessi. Il 24 ci si dovrebbe confrontare nel merito delle liste e dei programmi.

Il nostro auspicio è semplice: speriamo che venga adottato il “metodo Sannio”. Solo un Consorzio che funziona potrà davvero diventare un interlocutore valido del Ministero.

2 commenti

  • FRANCESCO

    (10 luglio 2012 - 19:38)

    L’unica cosa certa per ora è che ancora una volta si parte con il piede sbagliato, sono un produttore regolarmente iscritto al consorzio che non ha mai ricevuto una comunicazione da alcuno e per alcun motivo, non ultima questa notizia pubblicata qui da Luciano che la maggior parte dei produttori ignora completamente, è abbastanza avvilente.

  • giancarlo

    (12 luglio 2012 - 12:48)

    gli iscritti sono tanti ma tanti ma il consorzio e solo per pochi………………………

I commenti sono chiusi.