Cooking for wine a Vitigno Italia: vince Angelo D’Amico

Letture: 65
Angelo D'Amico

Angelo D’Amico, giovane chef del Barry di Montesarchio e allievo di Antonello Colonna, è stato proclamato chef emergente del Sud al termine di una dura selezione. In finale ha battuto il lucano Vincenzo Romano del Becco della civetta di castelmezzano e il siciliano Antonio Colombo, di Fattoria delle Torri a Modica. E’ questo il risultato del concorso Cooking for Wine ideato da Luigi Cremona a cui hanno partecipato nove chef e diciotto giornalisti specializzati.
Chiude così i battenti la settima edizione di Vitigno Italia, edizione dei record di presenze, che ha registrato il tutto esaurito domenica e una buona presenza anche ieri e oggi. Numerosi buyers hanno firmato contratti con aziende, degustazioni, banchi di assaggio e convegni. Si conferma così giusta l’intuizione di Chicco de Pasquale di spostare a Castel dell’Ovo le’evento nato inizialmente alla Mostra d’Oltremare.

Evento clou di questa edizione la straordinaria verticale di Taurasi Mastroberardino che ha consentito un viaggio nel tempo sino al 1968 partendo dal 2003 che ha confermato ancora una volta le potenzialità dell’Aglianico.
Per il presidente UnionCamere Augustro Strianese “Vitignoitalia e Napoli si confermano dunque un interessante trampolino di lancio sul quel mercato internazionale fortemente competitivo e nel quale il supporto del sistema camerale italiano ed estero contribuisce a formare la necessaria rete operativa a supporto delle imprese”.

Monica Piscitelli

4 commenti

  • marco laudato

    (19 maggio 2010 - 01:13)

    complimenti vivissimi allo chef….

  • luigi grimaldi

    (19 maggio 2010 - 08:29)

    Bravo, ma adesso si sposta a Benevento

  • monica

    (19 maggio 2010 - 16:26)

    si, infatti.

  • Mafaldina

    (19 maggio 2010 - 19:20)

    Non vedo l’ora di provare i suoi piatti…

I commenti sono chiusi.