Corato (Ba), Albergo Tripoli

Letture: 34

Via Monte di Pietà, 21
Tel. 080.8986828
www.albergotripoli.com

Corato è sorvegliata dal bellissimo e inquietante Castel del Monte voluto da Federico II che ha lo stesso misterioso fascino delle antiche megalopoli andine o dei giganti dell’isola di Pasqua. A due passi da Andria, Canosa e Ruvo, oltre che da Minervino, è un buon punto di appoggio per fare escursioni nella terra del nero di Troia con una strada del vino di fatti già esistente grazie alla presenza organizzata di alcune fra le migliori cantine pugliesi. Il centro antico è in piena ripresa, la pietra bianca di Trani ha cacciato dal centro l’asfalto e come sempre succede quando la mano pubblica interviene con intelligenza, anche i privati si sono riorganizzati, e il prezzo delle case è lievitato sino 2000 euro e metro quadro, una crescita impensabile sino a cinque anni fa.

Tra alcuni palazzi storici, la Cattedrale dell’Incoronata, la pietra bianca, Corato sta rilanciando se stessa in un rigurgito di ottimismo nel quale sono coinvolte firnalmente molte città del Sud, Matera prima fra tutte. Qui il comune ha sostenuto l’albergo diffuso e in una di queste strutture che vi consiglio il sonno: l’Albergo di chiama Tripoli, un nome d’antan di inizio Novecento a ricordare le ambizioni dell’Italietta giolittiana, non molto lontana dall’attuale che manda ancora oggi i suoi soldati in giro per il mondo senza per questo diventare una potenza militare. Stanzette comode e curate nei minimi dettagli, manca solo il telefono.

Servizio colazione e pronti per qualsiasi necessità grazie ad una società creata ad hoc per procurare dai taxi alle guide turistiche, al servizio lavanderia. Spenderete intorno ai 40 euro per un soggiorno suggestivo e vero, capace di parlare ai visitatori moderni senza essere meramente turistico.