Vienna, Figlmüller: qui si friggono Wiener Schnitzel da 110 anni!

29/1/2017 1.5 MILA
Figlmüller, Wiener Schnitzel
Figlmüller, Wiener Schnitzel

di Virginia Di Falco

Quanto sei bella Vienna! Ci mancavo da un secolo – tanto per utilizzare l’unità di misura temporale più consona alla storia di questa antica capitale. Maestosa, austera, elegante. Pulita. Pulitissima (poi alla fine non resisti e scatti una foto all’unico fazzoletto di carta che trovi a terra, non raccolto, in una settimana). Ma anche modernissima, con un’armonia mozzafiato tra grattacieli dal design strepitoso e l’eredità ingombrante degli Asburgo.

Vienna, i riflessi di Santo Stefano sul grattacielo
Vienna, i riflessi di Santo Stefano sul grattacielo

In realtà, il mio unico ricordo davvero nitido era lei. La Wiener Schnitzel. Cioè la cotoletta viennese, una fettina impanata e (solitamente) fritta nello strutto. Ed è con questo preciso obiettivo (oltre che naturalmente visitare le nuove sale del Museo dell’Albertina, che consiglio vivamente) che ho iniziato la  visita di questa straordinaria città.

Vienna, uno scorcio del Duomo di Santo Stefano
Vienna, uno scorcio del Duomo di Santo Stefano

Accettando l’invito di un amico buongustaio ho provato le Schnitzel di un antico ristorante, Figlmüller, specializzato in cotolette dal 1905, a pochi passi dal Duomo di Santo Stefano. Più precisamente, nella sede nuova di Bäckerstrasse, aperta nell’inverno del 2001.

Figlmüller, il banco della sede a Bäckerstrasse
Figlmüller, il banco della sede a Bäckerstrasse

La vecchia sede è sicuramente più caratteristica, ma ancora più assediata dai turisti; inoltre ci sono meno posti a sedere e senza prenotazione difficilmente si riesce a trovare un tavolo.

Figlmüller, la vecchia sede
Figlmüller, la vecchia sede

La nuova sede riprende logo e colori della casa madre; costruita su più livelli, con sale e salette dai caratteristici mattoni a vista e tanto legno scuro. Sul grosso bancone all’ingresso un libro di cucina celebra le ricette tipiche della cucina viennese (sì, ce ne sono, ma non superano la dozzina!), a partire dal loro vanto secolare: la Figlmüller Schnitzel (specialità della casa, 14 euro e 90), con carne di maiale, sulla quale dicono di vantare il loro primato di 110 anni.

Figlmüller, il libro delle ricette
Figlmüller, il libro delle ricette
Figlmüller,uno scorcio della sala nella nuova sede
Figlmüller,uno scorcio della sala nella nuova sede
Figlmüller, la nuova sede: particolare
Figlmüller, la nuova sede: particolare

E veniamo ai piatti. Entrambe le versioni sono gustose, fritte davvero bene, con una panatura che accompagna simbioticamente la carne fino all’ultimo boccone: così come deve essere. Quella di vitello, cioè la classica Wiener Schnitzel (in carta a 19,80 euro) è solo leggermente più tenace di quella di maiale, ma entrambe sono molto tenere ed enormi: vanno infatti ben oltre il bordo del piatto!

Figlmuller, Schnitzel di maiale
Figlmuller, schnitzler di maiale

Sfizioso anche l’emmenthal impanato e fritto, servito con salsa tartara d’ordinanza. Anche il contorno che va per la maggiore è quello da manuale: insalata verde e insalata di patate.

Figlmuller, emmenthal impanato e fritto
Figlmuller, emmenthal impanato e fritto
Figlmuller, emmenthal impanato e fritto
Figlmuller, zoom su emmenthal impanato e fritto
Figlmuller, insalata di patate
Figlmuller, insalata di patate

Il posto è evidentemente turistico, cionondimeno offre piatti ben preparati, serviti con cortesia e professionalità e i fritti, non solo la mitica fettina impanata, sono ben eseguiti e, a fine pasto, non disturbano affatto la vostra digestione.

Figlmüller, posate e tovaglioli
Figlmüller, posate e tovaglioli

L’atmosfera è piacevole, conviviale senza essere caciarona; la mise en place molto più che minimale.
La birra si lascia bere (ma in pratica non c’è scelta, mentre c’è una piccola lista di vini nazionali, bianchi e rossi) e, sebbene si sia consapevoli di essersi infilati in una catena di montaggio che non conosce pause o cedimenti, si esce a fine cena soddisfatti.

Figlmüller, la birra
Figlmüller, la birra
Figlmüller, la fila per entrare
Figlmüller, la fila per entrare

Per un antipasto, un secondo con contorno e il dessert spenderete in media circa 40 euro.

Figlmüller, l'insegna
Figlmüller, l’insegna

Figlmüller Bäckerstrasse (la nuova sede)
Aperto tutti i giorni 11.30-23.30
Tel. +43.1.512 17 60

Figlmüller Wollzeile (la sede storica)
Aperto tutti i giorni 11:00 – 22:30
Tel. +43.1.512 61 77
www.figlmueller.at