Couscous tostato…alla Norma by Marcello Valentino

Letture: 145
Couscous tostato…alla “Norma”

di Marcello Valentino


Diversi anni fa ho voluto creare questa semplice e veloce variante di couscous, in alternativa a quello incocciato, ottenendo ugualmente un risultato straordinario: un profumo di pane appena sfornato e soprattutto una leggera croccantezza, che permette di mantenere intatta la cottura, anche per diverse ore..
In poche parole lo si può definire leggero, gustoso e profumato.

Per realizzarlo è sufficiente avere una padella, del couscous di grana media (a cottura rapida), delle spezie, un buon fumetto caldo (di pesce, carne o verdure) e il gioco è fatto!
Per ottenere un’ottima tostatura, è necessario maneggiarlo di continuo, a fuoco medio, se preferite anche con un cucchiaio di legno, fino ad ottenere una leggera bronzatura omogenea.
In questo caso, visto che siamo in estate, vi propongo una versione a base di pomodoro fresco, melanzane, basilico e ricotta salata… praticamente una “Norma”, piatto storico siciliano, che fù chiamato così dal noto commediografo Nino Martoglio nel 1920, durante un pranzo a casa dell’attore teatrante Janu Pandolfini, esclamando ”E’ una Norma” per indicare la bontà, paragonandola all’omonima opera di Vincenzo Bellini.

Ingredienti per 4 persone:
320g. di couscous
2 melanzane
500g. di passata di pomodoro fresco (cotta all’italiana)
1 mazzetto di basilico
300g di cuore di ricotta infornata (morbida)
60ml di panna montata (non zuccherata)
Pepe nero appena macinato q.b.
Olio extravergine di oliva “biancolilla-cerasuola”
5g. di curry

Procedimento:
Tostare in padella il couscous, con il curry, maneggiando fino a che non si colori e inizi a profumare di pane appena sfornato. Spegnere la fiamma, versare un cucchiaio di olio e il brodo vegetale, fino a coprirlo del tutto, e lasciare riposare per una decina di minuti circa.
Cuocere in forno le melanzane intere, a 160 C°, per una trentina di minuti, e comunque, fino a che non risulteranno morbide. Una volta intiepidite, spellatele e scegliete solo la polpa, scartando ovviamente i semini e la buccia. Setacciate accuratamente a maglia fine, unite del basilico tritato, pepe nero appena macinato, sale e un filino di olio. A questo punto realizzate la spumetta di ricotta salata, setacciando a maglia finissima il cuore morbido della ricotta infornata, salare e unire alla panna montata, spatolando dolcemente fino ad ottenere una composto morbido. Su una pirofila capiente, trasferire il couscous e condirlo con la metà della salsa di pomodoro (cotta all’italiana) e girare delicatamente, fino ad impregnarlo del tutto.
Realizzate le quattro porzioni (vedi foto), creando una base di pomodoro, con la passata rimasta, il couscous, uno sbuffo di ricotta salata, e la crema di melanzane (in queste ultime due fasi, aiutatevi con una sac a poche). Per guarnire sarebbero perfetti degli straccetti di pomodorini canditi e una foglia di basilico fresco.