Crastina Lux 2004 Falanghina Terre del Volturno igt

Letture: 40

LE CANTINE DI HESPERIA

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Forse questa è l’ultima Falanghina di Anna Della Porta che ha deciso di puntare esclusivamente su pallagrello bianco, nero e casavecchia per caratterizzare fino in fondo la sua piccola azienda sui tre vitigni ormai classici delle colline Caiatine. In ogni caso, come dimostra già l’esempio di Castello Ducale, la regina dei vitigni a bacca bianca della Campania dimostra ancora una volta la sua potenza e capacità di adattabilità ai diversi terroir preferendo evidentemente i suoli argillosi e tufacei per esprimersi al meglio. Provata in un panel di eccezione costituito dai migliori produttori ed enologi lucani dopo la presentazione salernitana dela guida, Crastina Lux ha raccolto immediatamente i consensi di tutti per la sua struttura, il corpo, la mineralità, i pronunciati sentori di frutta bianca ben maturata al sole, la sua lunghezza e intensità sia al naso che in bocca. Ottima prova, insomma, la conferma di una vendemmia 2004 molto fortunata, sicuramente oltre le aspettative, per la Falanghina. Da abbinare ai piatti di mare, alle pizze bianche, ai crostini con il lardo, al prosciutto crudo.

Sede a Castel Campagnano. Via Roma, 11. Tel. 0823.863075. lecantinedihesperia@katamail.com Enologo: Anna Della Porta. Ettari: 4 di proprietà. Bottiglie prodotte: 25.000. Vitigni: falanghina, pallagrello bianco, pallagrello nero, casavecchia.