Cré Salento Bianco Igp 2013 | Voto 85/100

Letture: 179
Crè Salento Fiano Igt 2013 Vetrère
Crè Salento Fiano Igt 2013 Vetrère

Vetrère
Uva: fiano minutolo
Fascia di prezzo: 11,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 25/30 – Palato 25/30 – Non omologazione 30/35

Il minutolo all’ultima edizione di Radici del Sud è stato preso in esame, insieme col bombino e con “l’altro” fiano, come paradigma dei Vini Bianchi da Vitigni Autoctoni di Puglia. Ed è proprio in questa categoria che il Cré Salento Bianco Igp 2013, confezionato con uve di “fiano minutolo” dall’azienda Vetrère di Taranto, ha conquistato la seconda piazza ex aequo da parte della giuria internazionale.

Naturalmente solo acciaio e vetro. Alcol a tredici gradi e mezzo.

Controetichetta Crè Salento Fiano Igt 2013 Vetrére
Controetichetta Crè Salento Fiano Igt 2013 Vetrére

Colore nel bicchiere ancora giallo-verdolino. Al naso il vino sprigiona ampi ed eterogenei profumi fruttati, come la pesca la mela, l’ananas, il bergamotto e poi in appresso anche effluvi floreali di tiglio, fiori di arancio, biancospino e camomilla e sentori vegetali di macchia mediterranea. In bocca il sorso seduce per la profondità gustativa, permeata di vezzi sapidi ed ancora ricco di reminiscenze fruttate e floreali.

Ottima spinta acida, che dona freschezza, morbidezza e rotondità al palato. Il vino è anche delicatamente carezzevole, mieloso ed equilibrato. Note ammandorlate nell’appagante finale. Ottimo vino da gustare insieme con piatti a base di pesce, crostacei, formaggi freschi e verdure. Prezzo conveniente. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Taranto S. P. Monteiasi-Montemesola Km 16
Tel. 099 5661054 – Fax 099 5667980 – Cell. 340 2977870
info@vetrere.itwww.vetrere.it
Enologo: Annamaria Bruni
Ettari vitati: 37
Bottiglie prodotte: 230.000
Vitigni: primitivo, negroamaro, malvasia nera, minutolo e chardonnay