Cuochi italiani sul tetto d’Europa. Vittoria alla Global Chef Challenge

Letture: 205
Glichef

La Federazione Italiana Cuochi, con tre Chef della scuderia NIC (Nazionale Italiana Cuochi), conquista il tetto d’Europa aggiudicandosi nelle competizioni dal 26 al 29 Gennaio 2012 a Ljublijana (SLO) il titolo continentale per il South Europa nelle selezioni ufficiali WACS per il “Global Chefs Challenge” & “Hans Bueschkens Junior Chefs Challenge”. I tre rappresentanti della Nazionale Italiana Cuochi si sono infatti imposti nelle competizioni, sia nella categoria Senior che in quella Junior, sulle altre rappresentanze nazionali del Sud Europa qualificandosi di diritto a rappresentare una delle sette aree continentali nella finale mondiale che si terrà a Daejeon, South Korea dal 1 al 5 May 2012.
I protagonisti della vittoria sono tre chef di punta della N.I.C. : per la categoria senior lo chef Angelo Giovanni Di Lena (Forlì – Cesena) e il suo assistente lo Chef Giovanni Lorusso (Bari) e per il Junior la bravissima Francesca Narcisi (Cosenza).

Il piatto di Francesca Narcisi
Il piatto di Francesca Narcisi

A guidare questo l’agguerrito Team degli chef Italiani il General Manager Fabio Tacchella, che manifesta la sua emozione per la magnifica prova dei nostri candidati: “una eccellente dimostrazione di competenza e bravura. I nostri chef in questa occasione hanno dato anche una lezione di alta cucina ai colleghi dell’Europa del Sud. Ora ci aspetta un grande confronto, la Finale nella Corea del Sud.” La squadra italiana, sia come Senior e che come Junior, ha dovuto proporre due menu di tre portate; uno starter a base di pesce persico, un main course a base di carne di bovino adulto Giapponese, il dessert a base di vaniglia e fragole, tutti alimenti imposti dalla giuria internazionale, sviluppati in cinque ore di tempo, per sei persone. Le altre squadre a contendersi il titolo erano: Bosnia, Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Israele, Italia, Macedonia, Malta, Moldavia, Montenegro, Portogallo, Serbia, Slovenia, Spagna, Turchia.  A Ljublijana le squadre selezionate per la finale sono risultate essere: Malta, Portogallo, Slovenia, Montenegro, Cipro, Croazia, Bulgaria, e l’Italia.

Lo chef al lavoro

Molto soddisfatto per il risultato conseguito anche il Presidente della Federazione Italiana Cuochi, prof. Paolo Caldana. “C’è da andare fieri per i risultati conseguiti dalla nostra Nazionale. Questa vittoria rappresenta un buon viatico per tutti, visti gli sforzi che bisogna affrontare per essere competitivi ai massimi livelli mondiali. Ovviamente, faccio gli auguri ai nostri ragazzi del Team e al General Manager Fabio Tacchella cogliendo l’occasione per spronarli ulteriormente in vista dell’appuntamento in South Korea”.
Emozionata il Team Coach Ljubica Komlenic  che ha seguito tutte e due le gare, come regista,  offrendo un grande sostegno morale a tutti e tre gli chef italiani: “abbiamo lavorato molto durante le prove in Italia, rubando tempo al sonno, ma volevamo dimostrare in questa selezione continentale il meglio di noi, Angelo e Giovanni per la gara senior, così come Francesca per la gara junior, sono stati precisi, puntuali, impeccabili, hanno dato prova che il sistema NIC è vincente e per questo daremo e faremo il massimo per la Corea ”.
La Federazione Italiana Cuochi, la NIC e tutti gli chef italiani, ovviamente, sono più che soddisfatti per il risultato ed ora attendono fiduciosi i nuovi appuntamenti europei e mondiali. Si inizierà in Galles con la Battaglia del Dragone dal 12 al 16 febbraio 2012 e, come già detto, si volerà nel mese di maggio in  Korea per le finali Junior e Senior del Global Chef Challenge.

Fonte: Ufficio Stampa