Da Pietro a Castiglione delle Stiviere: ottima cucina con ottimi prezzi | Garantito IGP

Letture: 149
Osteria da Pietro, il camino
Osteria da Pietro, il camino

di Carlo Macchi

Se c’è un locale che amo, in cui mi trovo perfettamente a mio agio, mangio sempre bene, trovo sempre due cari amici che mi coccolano, questo è l’Osteria da Pietro a Castiglione delle Stiviere.

Penso che come inizio non lascio spazio a dubbi sulla considerazione che ho di questo locale.

Da quando il ristorante è stato aperto nel 1999 non c’è stata una volta (e ci avrò mangiato non meno di 100 volte) in cui mi sia alzato da tavola non soddisfatto.

In effetti ( lo confesso) Pietro e Fabiana sono oramai dei carissimi amici ma quest’articolo non è per fare un favore a loro ma a voi, se seguirete il mio consiglio e andrete a mangiare in quelle sale luminose e accoglienti, ben arredate e con un tocco di familiarità che non guasta mai.

Osteria da Pietro, l'interno
Osteria da Pietro, l’interno

Dal 1999 Pietro in sala e Fabiana (aiutata ogni tanto dalla inossidabile madre di Pietro) in cucina, propongono piatti concreti della tradizione mantovana accanto a preparazioni che strizzano l’occhio ad altre tradizioni gastronomiche.

Osteria da Pietro, Pietro e Fabiana
Osteria da Pietro, Pietro e Fabiana

Io consiglierei di partire con il luccio in salsa di olive nere, capperi e prezzemolo o le imperdibili (quando ci sono) lumache con erbette, pomodorini e polenta. Tra i primi prendere i tortelli di zucca o i capunsei con pomodoro fresco e timo. In inverno non dovete perdervi i il foiolo con verdure e crema di fagioli o il rognone di vitella con pepe nero. D’estate invece la scelta potrebbe cadere sulle sardine di lago con prezzemolo, aglio e ratatouille di zucchine e melanzane o su delle Seppie scottate, pomodoro e piselli.

Osteria da Pietro, un piatto
Osteria da Pietro, un piatto

 

Osteria da Pietro, seppie scottate, pomodoro e piselli
Osteria da Pietro, seppie scottate, pomodoro e piselli

Siamo di fronte ad una cucina dove la tradizione riesce a regnare sovrana pur se ingentilita e “alleggerita” con sapienti tocchi. Merito naturalmente della Fabiana che, oltre ad aver sposato Pietro e avergli dato due meravigliosi figli, si prende cura della cucina.

Attenzione: “alleggerire” non vuol dire togliere sapore ai piatti ed alle materie prime ma solo esaltarli al meglio sposandoli a prodotti non della tradizione. Gustando gli agnolotti di piccione con fegato grasso d’oca il concetto si capirà al volo.

E anche al volo si capirà che L’Osteria da Pietro è un locale dove si mangiano piatti di grande livello spendendo cifre di basso livello. Da questo punto di vista negli anni il locale si è evoluto, arrivando oggi a proporre per pranzo dei menù veloci a prezzi veramente popolari, mentre la sera a cena un menù completo tocca raramente i 50 euro.

E veniamo alla passione di Pietro, la carta dei vini. Qui si spazia dalla Borgogna allo Champagne, passando attraverso grandi nomi italiani, ma se intendete bere solo un buon calice di vino o un semplice e piacevole vino locale Pietro vi consiglierà sicuramente il vino giusto al prezzo giustissimo.

Uscirete dal locale a panza (e portafoglio) piena, ma non voglio essere ringraziato..

 

Osteria da Pietro

Via Chiassi 19, Castiglione delle Stiviere (MN)

Tel./fax 0376673718

www.osteriadapietro.eu

info@osteriadapietro.eu

Prezzo medio : 50€ vini esclusi

 

I giovani promettenti di garantito igp
I giovani promettenti di garantito igp

Pubblicato in contemporanea su

Alta fedeltà

Internet Gourmet

Lavinium

Luciano Pignataro WineBlog

Percorsi di Vino

Vinealia

Winesurf

Un commento

  • gianlù63

    (9 ottobre 2015 - 19:22)

    con tre portate passi 50 agile agile

I commenti sono chiusi.