D’Araprì Brut Rosé 2005

Letture: 96

D’ARAPRI’

Uve: montepulciano, pinot nero
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: metodo classico

Incredibile quanto sia difficile far scivolare un marchio tra la grande massa dei consumatori. Sono quasi venti anni ormai che questa esperienza di tre amici uniti dalla passione per lo champagne è iniziata consolidandosi e riuscendo anche ad ottenere molti riconoscimenti, ma purtroppo il luogo comune firmato da Veronelli secondo il quale non è possibile fare spumante metodo classico al Sud non si incrina. Eppure la perfezione dell’ultimo millesimo di questo rosé, cremoso, complesso, perlage fine, equilibrato,  di buona struttura, intenso e persistente, dovrebbe smentire anche i più scettici. Sicuramente le vendemmie non passano invano e i nostri amici si sono ormai completamente impossessati della tecnica di spumantizzazione riuscendo a raggiungere un ottimo standard. Provare per credere: da aperitivo o a tutto pasto anche con piatti robusti e saporiti.

Sede a San Severo, via Zannotti, 30. Tel. e fax 0882.227643. Sito www.darapri.it. Enologo Girolamo D’Amico. Ettari: 7 di cui 4 in fitto. Bottiglie prodotte: 50.000. Vitigni: bombino bianco, pinot nero, montepulciano.