Dattilo Val di Neto Igt Rosso 2009 | Voto 89/100

Letture: 193
Dattilo Val di Neto Rosso Igt 2009 Ceraudo

ROBERTO CERAUDO
Uva: gaglioppo
Fascia di prezzo: 18,00 – 22,00 euro in enoteca
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno
Vista 5/5 – Naso 27/30 – Palato 27/30 – Non omologazione 30/35

Ci sono vini prodotti con vitigni autoctoni che colpiscono subito i sensi e la mente e che non si possono dimenticare. Uno di questi è senz’altro il gaglioppo, che è identitario del territorio calabrese e subito riconoscibile per il suo colore poco concentrato, per i suoi ampi e pregevoli profumi ed il gusto sempre appagante. Il gaglioppo ha accompagnato di pari passo gli enormi progressi che la viticoltura calabrese ha saputo compiere negli ultimi tempi, divenendone di fatto il simbolo stesso della rinascita vitivinicola locale. Nel complesso, quindi, si tratta di un vino storico, rigoroso, autentico e completo.

Una delle sue espressioni è rappresentata dall’etichetta Dattilo Val di Neto Rosso Igt dell’Azienda Agricola Ceraudo, ottenuta con gaglioppo in purezza, che col millesimo 2009 ha conquistato il secondo posto da parte della giuria internazionale all’ultima edizione di Radici del Sud.

Controetichetta Dattilo Rosso Val di Neto Igt 2009 Ceraudo

Acciaio, legno e vetro per un paio d’anni di maturazione del vino che alla fine arriva a toccare i quattordici gradi e mezzo.

Classico color rubino chiaro, limpido e trasparente. Perfetta fusione aromatica di macchia mediterranea, sottobosco, visciole, fiori appassiti, tabacco, spezie orientali e goudron, che segnano uno spettro olfattivo godibilissimo. Bocca ampia, calda, fresca, sapida e fruttata e connotata da un tannino in parte risolto, ma ancora vivo e pungente. E poi ancora sul palato risulta un vino carnoso, grintoso, rotondo, strutturato, succoso, sostanzioso e tonico e sublimato da un’evolutiva spinta che lo conserverà a lungo nel tempo. Ottima persistenza finale. Da abbinare a primi piatti di pasta al ragù, grigliate di carne, selvaggina e formaggi stagionati. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Marina di Strongoli (Kr) – Contrada Dattilo
Tel. 0962 865613
info@dattilo.it www.dattilo.it
Enologo: Fabrizio Ciufoli con la collaborazione di Caterina Ceraudo
Ettari di proprietà: 60, di cui 20 vitati
Bottiglie prodotte: 70.000
Vitigni: gaglioppo, magliocco, greco nero e bianco, cabernet sauvignon, pecorella, mantonico e charodonnay.