Dieta Mediterranea. Il ministro Galan dedica il successo alla memoria di Angelo Vassallo

Letture: 145

Giancarlo Galan

 

 Il ministro dell’agricoltura Giancarlo Galan dedica alla memoria di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica trucidato dalla camorra, il successo del riconoscimento della Dieta Mediterranea come patrimonio dell’umanità tutelato dall’Unesco associandosi a quanto ha fatto la sua delegazione a Nairobi. 

Angelo Vassallo

 Vassallo – sottolinea Galan – fu tra i primi promotori della dieta mediterranea «un patrimonio culturale immateriale millenario, vivo e in continua evoluzione, condiviso da tutti i Paesi del Mediterraneo, che incorpora saperi, sapori, elaborazioni, prodotti alimentari, coltivazioni e spazi sociali legati al territorio».
«Questo stile di vita salutare – aggiunge il ministro – è anche la conseguenza della diversa disponibilità della
produzione agricola locale, in relazione al mosaico geografico e climatico del Mediterraneo che nel nostro Paese ha trovato la massima espressione grazie alla laboriosità della popolazione contadina e grazie all’impegno di personalità come Angelo Vassallo».