Donnalaura 2005 Falanghina Taburno doc

Letture: 94

MASSERIA FRATTASI

Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Il potere di internet: dopo aver pubblicato la recensione sul “Iovi Tonant 2003- Aglianico del Taburno Doc Riserva”, dove avevo espresso il desiderio di acquistare qualche bottiglia, ecco che Pasquale Clemente della Masseria Frattasi, prima mi telefona e poi piomba personalmente a Paestum per prendere l’ordinazione in modo che posso inserire il suo vino nella “mia” carta dei vini del Savoy Beach Hotel. Nella stessa occasione mi ha portato in degustazione una bottiglia di “Donnalaura 2005- Falanghina del Taburno Doc” che abbiamo degustato insieme nella cantina dell’albergo. Raffreddata e aperta velocemente la bottiglia, abbiamo potuto constatare che avevamo di fronte un vino di tutto rispetto con un eccezionale rapporto qualità-prezzo.Questa falanghina ha subito un passaggio in barriques nuove di rovere francese. Le uve sono raccolte a dicembre e sono a coltivazione biodinamica. L’età dei vigneti, ubicati nei comuni di Montesarchio e Bonea, è di 55 anni e la resa per ettaro è di 30 quintali. In degustazione il vino si è presentato con una bella veste gialla leggermente dorata. Al naso è risultato ottimo all’intensità e alla persistenza, eccellente alla finezza dove si evidenziavano sentori elegantissimi di frutta esotica e secca. Molto gradevole al gusto con una piacevolissima e lunghissima persistenza. La gradazione alcolica è di 13,5%. Il costo indicativo in enoteca è circa 9 euro (un prezzo da oscar). Da bere su paccheri di Gragnano con fiori di zucca e vongole, su denticiotti alla griglia oppure con amici che amano il buon vino.

Questa scheda è di Diodato Buonora
http://diodatobuonora.blog.tiscali.it/

Sede a Montesarchio. Via Torre di Varoni, 15. Tel. 0824.834392. Enologo: Renato Ciaramella. Ettari: 4 di proprietà. Bottiglie prodotte: 60.000. Vitigni: falanghina, aglianico.