Duca Sanfelice 1999 Cirò rosso riserva doc |Voto 90/100

Letture: 169
Duca Sanfelice 1999

LIBRANDI

Uva: gaglioppo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Vista 5/5. Naso 25/30. Palato 26/30. Non Omologazione: 34/35

Il Duca Sanfelice è uno dei miracoli dell’enologia meridionale. Nasce come riserva, è vero, ma qui a Cirò significa in effetti pazientare solo per due anni. Eppure la sua longevità non ha alcun freno come ha dimostrato la verticale organizzata al Romeo due anni fa o in numerosi assaggi tra cui quello del Duca Sanfelice 1991. Praticamente un vino eterno. Ne abbiamo bevuto sempre e tanto, uno dei vini che ci fece innamorare del vino.

Cirò Marina, 13 luglio. Con Nicodemo Librandi (Foto Giovanni Gagliardi)

Dopo un breve tour tra Basilicata, Puglia e Calabria l’ultima giornata è dedicata ovviamente a Nicodemo Librandi e ai suoi splendidi bicchieri. I suoi vini riflettono la persona, c’è poco da fare: un approccio semplice ed immediato ma tante storie da raccontare e mille racconti di una vita impegnata a costruire. “Quando ho cominciato ero io il piccolo tra grandi – ricorda sorridendo – C’è voluto tanto lavoro e, soprattutto, è stato necessario guardare sempre un po’ più avanti degli altri per conquistare questa posizione. E siamo appena all’inizio”.
Nicodemo è saggio. L’ho capito quando siamo stati nella trattoria di mare  Sasà il Pescatore di fronte allo Jonico della marina di Cirò e c’era Raffaele a fare gli onori di casa con alcuni clienti stranieri. Nicodemo ha salutato e poi subito si è rituffato nella conversazione con me e Giovanni Gagliardi. Il passaggio generazionale è sempre lo snodo più delicato nelle aziende familiari.
Così il Duca Sanfelice 1999 bevuto da solo ieri sera ha prolungato il benessere calabrese di cui mi sono imbevuto a volontà per tre lunghi giorni.
Fresco, fruttato, un po’ di cenere, mela cotogna, anzi, cotognata. Chiusura sapida, lunga. Un momunento.
Che piacere.
La stima e l’amicizia.

Sede a Cirò Marina, Contrada San Gennaro. Tel. 0962.31518, fax 0962.370542. Sito: www.librandi.it. Enologo: Donato Lanati. Ettari: 230 di proprietà. Bottiglie prodotte: 2.100.000. Vitigni: mantonico, greco, chardonnay, sauvignon, gaglioppo, magliocco, cabernet sauvignon