Titolo 2009 Aglianico del Vulture doc

Letture: 153
Elena Fucci

ELENA FUCCI

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: da 15 a 20 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Dire Elena Fucci equivale ormai al dire aglianico del Vulture grazie alla coraggiosa idea di produrre un solo vino in cantina, quel Titolo così schietto e loquace. Proprio come lei. Un vecchio detto recita che il vino buono sta nella botte piccola, e considerando la statura mignon della giovane produttrice, la massima trova piena conferma. Elena è di corporatura piccola ed esile, nel guardala non ci si immagina quanto sia forte e carica di energia.

Il suo Vulture si è spento migliaia di anni fa, ma lei continua a farlo esplodere e tuonare ogni volta che parla della sua terra o che stappa una bottiglia del suo aglianico. Sentiamo sempre più spesso compiersi il miracolo del ritorno all’agricoltura da parte dei giovani. Particolare che ci carica di entusiasmo in quanto è forte la consapevolezza dell’assoluta necessità del cambio generazionale in questo settore, e non solo. La realtà del nostro Paese vive un momento di grande incertezza, di preoccupante disagio per mancanza di una guida capace e risolutiva. Allora le piccole realtà positive come questa ci aiutano a sperare ed a sognare soluzioni future incoraggianti e produttive.

Titolo 2009

La figura di questa piccola donna in casa Fucci è stata così determinante che l’azienda  porta il suo nome. La sua fermezza  ha salvato la produzione di famiglia nel momento della massima difficoltà. Visti i bassi profitti ricavati dalla vendita delle uve prima e poi dalla tentata vinificazione in proprio da parte del padre Salvatore nella speranza di salvare la tradizione vignaiola della propria famiglia, si pensava ormai a vendere. Elena ci racconta che ogni volta che guardava i vecchi vigneti in contrada Solagna (assolata), la rabbia la percuoteva con forza. Così, nonostante la giovanissima età,  decide di prendere il toro per le corna anziché arrendersi. La laurea in enologia le permette di migliorare la produzione, ma camminando sempre al fianco del nonno ottantenne, importante memoria della cultura vignaiola vulturina. E’ splendida e vincente l’immagine delle due generazioni così distanti, unite con vigore dalla passione per la vigna e per il territorio. Sono questi i caratteri che danno vita a questo vino straordinario che sa fare esprimere con passione e sincerità l’aglianico del Vulture. Titolo 2009 è l’ultimo millesimo in produzione e conferma il grande lavoro di amore e rispetto portato avanti dalla famiglia Fucci. E’ potente ed elegante, austero e generoso, si concede con forte volontà di sedurre. Sa coinvolgere sia al naso che al palato, evolvendo in maniera continua ed intrigante. I profumi sono quelli di un rosso imponente, ancora molto giovane, che ha investito tutto il suo essere nel tempo futuro. Prevalgono i sentori di ciliegia fresca, delicate le spezie di chiodi di garofano e tabacco, sottili e piacevolissimi gli accenti minerali. Il sorso è scattante e vibra di splendida freschezza, con tannini austeri ma non invadenti. Si racconta a lungo accendendo la curiosità ad ogni sorso verso le possibili evoluzioni nei tempi lunghi.

Questa scheda è di Marina Alaimo

Sede a Barile. Contrada Solagna del Titolo. Tel.e fax 0972.770736. www.elenafucci.com . Ettari: 7 di proprietà. Bottiglie prodotte: 25.000. Vitigni: aglianico

4 commenti

  • Mondelli Francesco

    (18 marzo 2013 - 10:46)

    Associo sempre la figura di Elena e del suo vino alla prima volta che ho conosciuto Lucianone a Roma ad una manifestazione sui vini lucani tenutasi anni fà all’hotel Hassler dove il nostro ,da relatore ,si impose subito sugli altri colleghi .Grande personaggio e grande vino,ma siamo propio sicuri che il prezzo di riferimento sia quello indicato?FM.

  • Michele Delvecchio

    (19 marzo 2013 - 22:03)

    Mi associo sulla considerazione fatta da Francesco Mondelli per quanto riguarda la fascia di prezzo del TITOLO..
    Nelle enoteche della Puglia costa dai 27 ai 30 euro.

  • Luciano Pignataro

    (19 marzo 2013 - 22:09)

    Per fascia di prezzo intendiamo quello sorgente escluso iva. Quindi ci sta che in enoteca arriva sotto i trenta.

  • Denny

    (20 marzo 2013 - 08:23)

    Luciano,
    inizialmente era indicata fascia da 5 a 10 euro, penso che il primo commento fosse riferito a quella indicazione poi variata.
    cordialità

I commenti sono chiusi.