Elisena Terre Siciliane Bianco Igp 2012 | Voto 86/100

Letture: 558
Elisena Terre Siciliane Bianco Igp 2012 Wiegner

Wiegner – Azienda Agricola Puccetti Laura
Uva: fiano
Fascia di prezzo: 12,00
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5 – Naso 26/30 – Palato 26/30 – Non omologazione 29/35

E’ un’operazione impossibile non lasciarsi conquistare dal fascino  di Peter Wiegner, viticoltore elvetico-toscano-etneo, attore di una bella storia. Un personaggio particolare che, a somiglianza di Catherine protagonista del libro di Brian Weiss, sembra aver attraversato molte vite. Nato nella Svizzera tedesca da genitori di origini prussiane è poi passato in quella francese ed ha girato tutto il mondo dedicandosi a molteplici attività.

Trasferitosi in Italia, ha vissuto prima in Brianza, poi in Toscana, ove a Pistoia conserva ancora una casa e dei bei ricordi, ed infine dal 2002 si è sistemato sulle pendici dell’Etna insieme con l’attuale moglie Laura ed al figlio per dedicarsi pieno di entusiasmo e di passione all’agricoltura ed alla viticoltura.

Controetichetta Elisena Terre Siciliane Bianco Igp 2012 Wiegner

Peter non è più giovanissimo, ma è integro nel fisico e pieno di energie e di risorse materiali ed intellettuali, esile, slanciato, biancocrinito e veste spesso con una mise informale.  E’ anche un appassionato gastronomo (si è formato alla corte di Paul Bocuse) ed è stato più volte sposato. A Castiglione di Sicilia, ove risiede attualmente, nella sua bella vigna etnea di sei ettari e posta a 750 metri di altezza ha piantato barbatelle del locale nerello mascalese, ma anche quelle di inusitate specie alloctone come l’aglianico, il cabernet franc e il fiano.

Peter Wiegner

Ecco appunto il fiano, ennesimo esempio di un vitigno ubiquitario che si è acclimatato molto bene sul terreno vulcanico etneo, simile a quello irpino e vulturino e contornato poi da un microclima unico.

Nell’occasione ho degustato l’etichetta Elisena Terre Siciliane Bianco Igp 2012. Solo acciaio e vetro e tredici gradi.

Il colore è  giallo paglierino vivace e splendente. Al naso profumi fruttati limpidi e profondi, in particolare di mela, di pera e di agrumi e connotati poi da un ampio ventaglio floreale prettamente territoriale, in cui emergono nuances di fiori gialli, di margherite e di camomilla. In bocca il vino esibisce una compattezza di sapori ed una buona cifra stilistica. E’ fresco, sapido, sulfureo, equilibrato e velluto. Finale abbastanza persistente.

Nelle pieghe conserva un’ottima disciplina, che lo conserverà a lungo. E’ un Fiano non tanto lontano dal suo più famoso epigono irpino e le stesse condizioni pedoclimatiche sono quasi simili, con l’aggiunta della vicinanza del mare, che il vento salmastro fa risalire fino su in montagna. Bella scoperta ed ottimo prezzo. Da bere assolutamente in queste calde sere d’estate accompagnato da un buon pescato siciliano. Prosit!

Questa scheda è di Enrico Malgi

Sede a Castiglione di Sicilia (Ct) – Contrada Marchesa, 1
Tel. 0942 986606 – Fax 0942 986366 – Cell- 348 9046391
info@wiegnerwine.comwww.wiegnerwine.com
Enologo: Michele Bean
Ettari vitati: 6
Bottiglie prodotte: 16.000
Vitigni: nerello mascalese, aglianico, cabernet franc e fiano