Enzo Cacialli consegna la pizza napoletana a Papa Francesco

Letture: 174
Enzo Cacialli da la pizza al papa
Enzo Cacialli da la pizza al papa (foto Luigi Savino)

Corsi e ricorsi storici: il padre Ernesto diede la pizza a Clinton nel 1994 durante il G7. Oggi il figlio Ernesto, che ha aperto una pizzeria su via Partenope, ha regalato al volo una pizza napoletana a Papa Francesco mentre la papamobile percorreva il lungomere più bello del mondo. Bergoglio accetta il dono del popolo.
Su Facebook sono diventati virali i 17 secondi in cui avviene questa consegna del simbolo della città e dei napoletani al termine di una visita esaltante e straordinaria.
Ed ecco la scena da un’altra angolazione.

Enzo Cacialli consegna la pizza al Papa
Enzo Cacialli consegna la pizza al Papa, sullo sfondo Capri

La pizza era condita con i colori del Vaticano: bianco e giallo: pomodorini gialli del piennolo, mozzarella di bufala e ricotta di bufala per ricordare i colori del Vaticano. «Ci ho messo più amore del solito – ha dichiarato Enzo Cacialli al Mattino – per me è stato uno dei giorni più belli della mia vita. Non lo dimenticherò facilmente mi ha regalato una gioia immensa».
Il Papa a bordo della Papa-mobile si è accostato per ricevere la pizza ed ha ringraziato benedicendo la pizza napoletana. «Ho voluto creare un sole – ha continuato Enzo – perchè Papa Francesco oggi è stato un raggio che ha regalato una speranza a tutti i napoletani, giorni come questi ci rendono orgogliosi di essere una comunità in grado di far sentire a casa anche sua Santità».
Insomma, il padre Ernesto pizzaiolo del Presidente, Enzo pizzaiolo del Papa.

4 commenti

  • michele

    (22 marzo 2015 - 13:04)

    un atto di fede o di pubblicità?

  • Luigi SAVINO

    (22 marzo 2015 - 15:25)

    Enzo CACIALLI ha soltanto voluto esprimere la fede attraverso il suo mestiere di Pizzaiolo e niente di più.
    Felice è stato il mio incontro con Enzo davanti la sua pizzeria “Don Ernesto”…in attesa dell’arrivo del Papa …ed ecco che proprio lì, In quell’attimo, mi venne la brillante idea di far fare una pizza per Papa Francesco e, subito lui colse al volo la mia proposta, realizzando così una fantastica pizza mettendoci l’anima, quel tocco suo di maestria e un grande entusiasmo, grazie anche all’aiuto dei suoi collaboratori in particolare di Antonio Greco. A grande sorpresa di tutti il Papa accolse il dono ….e fu così che la pizza di Enzo passò alla storia come quella del Papà Ernesto al presidente Clinton in occasione del G7.

  • marco

    (23 marzo 2015 - 10:35)

    appunto…mancava il dettaglio per chi non ne era ancora a conoscenza per completare l’opera pubblicitaria ,
    ora sappiamo qual è la pizzeria in questione , grazie sig. Savino

  • Antonio

    (23 marzo 2015 - 22:43)

    Complimenti sig. Savino.
    Tutta questa pubblicità se la poteva risparmiare.
    Parole degne di chi invece della fede vede solo guadagni e meriti.
    Il suo è un commento ed un racconto sterile ed inutile.

    In che paese viviamo…

I commenti sono chiusi.