Falerno del Massico rosso 2005 doc

Letture: 37

VILLA MATILDE
Uva: aglianico e piedirosso
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro franco cantina
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Incredibile la conferma ormai collaudata di questo maneggevole, pratico, tipico rosso della piana di Mondragone, un blend di cui ormai l’azienda sembra sapere davvero tutto visto che viaggia spedito ormai verso i vent’anni. Un vino quotidiano, uno dei migliori nel Mezzogiorno, che ha mantenuto la barra dritta sulla piacevolezza e l’immediatezza anche nei momenti in cui sono prevalsi altri stili, un connubio classico della Campania che nell’Ager Falernum acquisisce sicuramente un fascino particolare. L’annata 2005, qui comunque molto più calda del resto della Campania, persino più calda del Cilento, si presenta al naso intensa e persistenza con tanta frutta rossa, ciliege soprattutto, prugne, note balsamiche, speziato dolce che aggangia direttamente il naso alle prime impressioni delle papille, approccio di facile piacere eppure non banale, complesso per le continue novità in uscita dal bicchiere man mano che il vino respiro e cambia di temperatura. In bocca la freschezza anticiptata dalle note balsamiche è in qualche modo confermata, gioca duro ma non è la sensazione preponderante, anzi, appare già da subito, grazie al tempo ma soprattutto al blen, assolutamente ben ammagliata con tutte le componenti del bicchiere. Lo beviamo su piatti facili e sfiziosi, per esempio i peperoncini verdi saltati in padella con il pomodoro, oppure sulla carne di bufala cotta alla brace.

Sede a Cellole. Via Domitiana, 18, Km 4,700
Tel. 0823 932088, fax 0823 932134
Sito: http://www.fattoriavillamatilde.com
Email: info@fattoriavillamatilde.com
Enologo: Riccardo Cotarella
Bottiglie prodotte: 550.000
Ettari: 90 di cui 62 vitati
Vitigni: aglianico, piedirosso, abbuoto, coda di volpe rosso, falanghina, coda di volpe