Febbraio corto ma non amaro: 243.699 visitatori unici (+51,68%) e 337mila visite (+50.92)

Letture: 102
Il febbraio 2014

Continua la crescita di interesse per questo piccolo blog con una perfomance mai registrata prima: l’aumento di più del 50% sullo stesso mese dell’anno precedente secondo i dati ufficiali di Google Analytics.

Cresce l’uso diPhone e iPad ed è ormai evidente che le abitudini sono profondamente cambiate: come avveniva un tempo per i giornali, le letture si concentrano più numerose nel fine settimana che noi non abbiamo mai considerato giorni morti.

Le informazioni, le schede, gli approfondimenti fanno di questo spazio un luogo utile e talvolta divertente. Lo dimostra la forte diminuizione della frequenza di rimbalzo ormai rientrata nei migliori parametri.

E’ un periodo di forte impegno: sul Mattino parte da martedì la pagina gastronomica che finalmente resetta i giusti valori in campo nel cartaceo e che vedrà le migliori firme regionali impegnate a dare il loro contributo. E poi ogni mese il supplemento Sapori della Campania. Nuove guide all’orizzonte e di nuova concezione, come il Mangia&Bevi che ha sbancato lasciando pile di invenduto in prodotti similari.

E dopo gli spin off degli anni passati, ecco arrivare nuovi libri su vino, ricette, pizze. Insomma, un continuo gioco di rimbalzo con il cartaceo come è giusto che sia. Piccola ma grande soddisfazione con Le Ricette del Cilento hanno tagliato il traguardo delle 10.500 copie e vedranno la quinta edizione.

Grande interesse anche fuori dal Sud, tanti appassionati e operatori trovano in questo spazio un luogo tranquillo, lontano da pressioni pubblicitarie, e soprattutto di piena libertà espressiva come in pochi altri luoghi del web è possibile.

Devo dire che è sempre più apprezzato il nostro stare lontano dalle zuffe, utili a chi ha poche decine di lettori, ma incomprensibili quando ogni giorno migliaia di persone si collegano e non hanno tempo di perdersi nelle piccole faide del web che tanti talenti, purtroppo, hanno affogato.

La gioia più grande è vedere i giovani protagonisti. E più ne vediamo più siamo tranquilli perché senza energie fresche non può esserci futuro, ma solo decandenza. Magari dorata, ma decadenza.

Un commento

  • Rocco

    (2 marzo 2014 - 13:07)

    Complinenti, ė già da due tre anni che seguo con passione il vostro blog. Mi permette un contatto permanente con l’Italia e la mia Campania natale. Continuate così. Eravano in pochi….. ma adesso….. GRAZIE per l’impegno e per l’amore della nostra terro.
    Rocco

I commenti sono chiusi.