Festa a Vico cambia il programma e destina i fondi dell’escursione alla popolazione vittima del terremoto

Letture: 74

Festa a Vico ha sempre dedicato la mattina del lunedì alla promozione e alla conoscenza del territorio. Gli ospiti della Festa hanno partecipato a visite guidate che hanno saldato il momento culturale e quello gastronomico. L’Isola di Li Galli normalmente chiusa, Ravello e il nuovo Auditorium, gli angoli segreti di Capri sono alcuni degli appuntamenti più recenti.

Anche quest’anno era prevista una “gita” a Bacoli per ammirare bellezze naturali e archeologiche e scoprire prodotti e produttori.

Ma, lunedì 4 giugno è la giornata nazionale del raccoglimento per esprimere solidarietà agli uomini e alle donne che sono stati segnati dal terremoto in Emilia Romagna.

Festa a Vico pertanto ha deciso di non effettuare la tradizionale visita e di destinare i fondi che sarebbero serviti al suo svolgimento ad attività di beneficenza in favore della popolazione vittima del terremoto.

Le presentazioni dei piatti degli chef emergenti, prevista in serata al Bikini, si terrà in un’atmosfera più sobria rispetto alla consuetudine delle trascorse edizioni.

Nei prossimi giorni Festa a Vico si farà promotore di un progetto di solidarietà per portare sollievo a un territorio così duramente colpito nella speranza che tutti gli chef italiani vogliano offrire il proprio personale contributo.

David Aiello
Resp. Direzione Operativa
FESTA A VICO di Gennaro Esposito

Associazione Cucina Italiana Contemporanea
Via Torretta, 9 – 80069 Vico Equense (Na)