Focaccia “delicata sorrentina” | L’omaggio di Teresa De Masi al Contest 2016 Le Strade della Mozzarella

Letture: 136
Focaccia “delicata sorrentina”
Focaccia “delicata sorrentina”

Teresa De Masi omaggia il contest di #lsdm #bufalainfermento preparando la focaccia “delicata sorrentina”  dedicato al mondo dei lievitati ed organizzato in collaborazione con il Molino Caputo.

L’impasto del lievitato è preparato con il liquido di governo della Mozzarella di Bufala Campana Dop ed è ispirato ad uno dei piatti simbolo di Peppe Guida: il delicato sorrentino.

Focaccia “delicata sorrentina”
Focaccia “delicata sorrentina”

Focaccia “delicata sorrentina”

Di

Ingredienti

  • 500 g di farina Caputo Blu
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio raso di sale fino
  • 60 g di olio
  • 350 g di liquido di governo della Mozzarella di Bufala Campana Dop
  • Per il condimento
  • 300 g di pomodorini gialli in succo
  • Un cucchiaio di pesto
  • Pepe nero di sarawak q.b.
  • Sale fino
  • 1 limone non trattato
  • 200 g di Mozzarella di Bufala Campana Dop

Preparazione

Preparare l’impasto in modo diretto, ossia impastare tutti gli ingredienti, tranne il sale, che si aggiungerà alla fine, sciolto in un po’ di acqua. Lavorare la pasta fino a quando non avrà preso consistenza, magari usando la tecnica dell’impasto sbattuto. Aggiungere il sale e lavorare ancora per qualche minuto.

Lasciare lievitare in una ciotola coperta finché non raddoppierà il suo volume. A questo punto rovesciare l’impasto su una spianatoia e dividerlo in due porzioni, di cui una la metà dell’altra.

Con la più grande formare un cerchio, tipo focaccia. Si può usare un anello di 24 cm di diametro. Dividere, quindi, l’altra metà in tre porzioni uguali. Formare una treccia lunga circa 35 cm e sistemarla sul bordo del cerchio di pasta.

Condire la parte centrale con il pesto e la Mozzarella di Bufala Campana Dop, coprendo poi con i pomodorini leggermente schiacciati, olio, sale, la buccia del limone grattugiata al momento e il pepe.

Lasciare lievitare ancora una trentina di minuti e cuocere in forno a 220 °C, fino a doratura.