Fois 2007 Falanghina Sannio doc

Letture: 64

CAUTIERO
Uva: falanghina
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

La falanghina è sicuramente il vitigno a bacca bianca più diffuso al sud. Un percorso lungo trent’anni ha portato ad una copertura capillare del mercato del sud Italia e non solo, con rischi di saturazione dovuti a politiche di pushing di prezzo per prodotti spesso scadenti in termini qualitativi. Questo fenomeno ha prodotto una certa stanchezza nei consumatori di vino di qualità, sempre alla ricerca di novità e prossime stazioni del gusto per dirla con Roberto Cipresso. Fortunatamente la maggior parte delle aziende produttrici campane, soprattutto quella fetta che rientra nella fascia dimensionale della piccola- media impresa, ha intuito che il futuro della falanghina non sta nell’omologazione, bensì nella specializzazione. In quest’ottica, sono nate, soprattutto nel Sannio beneventano, molte piccole cantine di qualità. Una di queste è l’azienda di Fulvio Cautiero, imprenditore sannita con origini agricole. L’azienda nasce nel 2006 a seguito di una scelta di vita in direzione dell’Agricoltura. Scelte mirate in merito all’acquisizione di terreni più vocati alla viticoltura rispetto a quelli ricevuti in eredità e scelta enologica consapevole. L’azienda è sotto la guida tecnica di Alberto Cecere, una delle più esperte mani bianchiste del Sannio. Il bicchiere è profondamente territoriale, si avverte il carattere più opulento della falanghina sannita bilanciato da una bella freschezza, un buon ingresso sapido ed una piacevole nota amarognola di chiusura. Abbinamento territoriale : i ravioli alla mela annurca del Kresios di Castelvenere.

Sede: Frasso Telesino Contrada Arbusti
Tel. 338.7640641
Email: fcautier@inwind.it
Enologo: Alberto Cecere
Bottiglie prodotte: 9.000
Ettari: 4 di proprietà
Vitigni: aglianico, piedirosso, falanghina, fiano, greco