Fontanavigna 2009 Pallagrello bianco Terre del Volturno igt

Letture: 98
Fontanavigna 2009

TERRE DEL PRINCIPE

Uva: pallagrello bianco
Fascia di prezzo: nd
Fermentazione e maturazione: acciaio

Dammi un bianco. Sì, dopo un bel pranzo con Antonella Amodio e Giovanni Ascione da Rosanna Marziale sorseggiando il Nanni Copé 2011 e il 2012 ormai pronto per essere messo in commercio un bianco è proprio quello che ci vuole.Per ripulire e rinfrescare la bocca, è chiudere con un tocco di acidità.
La carta promette un Fontanavigna 2004, magari. Il più vecchio invece è del 2009, che non è poi tanto vicino considerati i quattro anni pieni trascorsi per un bianco passato in acciaio.

La soddisfazione c’è stata. Inutile nasconderlo, la differenza con il Greco e il Fiano, ma anche con la Falanghina, c’è tutta perché la frutta è ovviamente più evoluta e l’acidità meno scissa, quasi rientrata.
Per il bianco c’è tutto, è ancora in buona forma e ha retto benissimo lo scorrere del tempo non previsto, perché il Fontanavigna è un pallagrello bianco passato solo in acciaio e senza alcuna pretesa di attraversare il tempo. Non a caso è già presentato al Vinitaly successivo alla vendemmia. Il Fontanavigna 2009 sin dalle prime battute ha mostrato buona salute e una certa verve che adesso trovo confermata da Rosanna.
Dammi un bianco. Siamo stati fortunati, noi tre, a vivere questa stagione e poterla bere serenamente. Uniti come sempre.

Sede a Castel Campagnano, Loc. Squille Contrada Mascioni, Tel. 0823.867126 www.terredelprincipe.com Enologo: Luigi Moio.Bottiglie prodotte: 55.000. Ettari: 13 di proprietà
Vitigni: pallagrello bianco, pallagrello nero, casavecchia

Un commento

  • Marco

    (26 gennaio 2014 - 18:49)

    E’ da tanto che non leggo un articolo di Antonella Amodio . Mi fa piacere scoprire vini meno conosciuti ( almeno per me) e sapete che il tempo giova .

I commenti sono chiusi.