Fotografare i cibi e le ricette

Letture: 112
Andrew Scrivani

di Andrew Scrivani

dal THE NEW YORK TIMES

Andrew Scrivani, fotografo freelance e food stylist del New York Times, risponde alle domande su come fotografare i cibi. Andrew scrive sul blog di cibo e fotografia Making Sunday Sauce. Nel frattempo qui di seguito cinque consigli come fare belle foto di cibi.


Rendere bello il cibo

1. Fotografate nella luce naturale qualora sia possibile. Usate la luce della finestra, fotografate all’esterno. La fotografia con flash è possibile ma non preferibile e necessita di attrezzature e istruzioni per essere eseguita bene. Il flash è il vostro peggior nemico per fotografare cibi nella maggior parte delle macchine fotografiche compatte. Le vostre foto appariranno sempre smorte e piatte attraverso questo tipo di flash. Spegnetelo. L’ideale sarebbe se il cibo fosse retro illuminato o illuminato di lato.

2. Riempite la cornice con il cibo. Non ci deve essere molto spazio vuoto, ciò significa che non dovrebbe essere così lontano dal piatto da far sì che non riprendiate ciò che è nel piatto.

3. Sistemate il piatto con la stessa cura che mettereste nel vestirvi per una sera fuori – classico, coordinato ed elegante. Ogni imperfezione è amplificata sotto la macchina fotografica. Non riempite troppo il piatto. Più piccolo è meglio. Piatti larghi, ciotole e pentole sono più difficili da incorniciare. Tenete i piatti al di sotto di 10 pollici di larghezza.

4. Per i giorni luminosi e soleggiati, quando c’è la luce diretta, usate un cartoncino o carta bianca, posizionando il cibo tra la fonte di luce e il cartoncino, ciò farà in modo che la luce rimbalzi contro il cartoncino così attenuando il livello di luminosità. Potete usare anche pellicole trasparenti, filtri e gel (disponibili in ogni negozio di articoli fotografici) per coprire la finestra e consentire alla luce del sole di filtrare attraverso essa. Spesso nei giorni nuvolosi o quando c’è una luce del sole indiretta non c’è bisogno di filtrarla. Indossare colori neutri come il bianco o il marrone chiaro aiuterà a riflettere la luce dietro verso il vostro soggetto.

5. Quando fotografate con poca luce, spostate il cibo verso la parte più luminosa della stanza. Accendete le lampade e altre fonti di luce. Nel caso di una macchina compatta spegnete il flash e usate un treppiede o una superficie piatta per mantenere ben salda la macchina fotografica. Tenere in mano la macchina fotografica in condizioni di poca luce spesso comporta la creazione di immagini mosse.

Traduzione di Novella Talamo

2 commenti

  • Tommaso Esposito

    (8 aprile 2010 - 09:16)

    Oh perbacco non sapevo finora di aver applicato le 5 regole di Andrew per le mie foto. Me ne ero andato a lume di naso. Buona notizia stamattina. Sarò più allegro.

  • Giancarlo maffi

    (8 aprile 2010 - 12:27)

    Non mi e’ chiara una cosa: i 10 pollici dei piatti come limite massimo sono quelli dei piedi o delle mani?

I commenti sono chiusi.