Francesco Martucci de I Masanielli a Firenze da Fratelli Cuore

Letture: 292
Masanielli, Nartucci Firenze - foto Mauro Martelli
Masanielli, Nartucci Firenze – foto Mauro Martelli

di Sabino Berardino

Non c’è due senza tre: dopo la divertente serata con le pizze di Giuseppe Pignalosa di le Parule e la curiosa serata con le pizze all’acqua di mare dell’ortodosso napoletano Guglielmo Vuolo ho completato il ciclo di approfondimento degustativo della pizza di scuola napoletana: lo staff de I Masanielli, la pizzeria di Francesco Martucci a Caserta in cui avevo mangiato una delle migliori margherite della mia lunga foodmilitanza, è stato protagonista, solo per la sera di lunedì 13 giugno 2016, a Firenze da Fratelli Cuore.
Rapidissimo il tutto esaurito grazie al tam tam su Facebook, mi son trovato a far concorrenza agli eventi di Pitti ed agli europei di calcio, a mia insaputa: la sala era comunque piena ed i partecipanti sono andati via ben contenti di aver conosciuto Francesco Martucci e le sue ottime pizze!

Martucci Masanielli Firenze pizza margherita fratelli cuore
Martucci Masanielli Firenze pizza margherita fratelli cuore

5 pizze in degustazione, liberamente scelte da Francesco Martucci, ovvero

  • Margherita (Pomodoro san marzano Mozzarella di bufala DOP il Casolare Olio evo Koinè monocultivar tondella del matese)
Martucci Masanielli Firenze pizza margherita
Martucci Masanielli Firenze pizza margherita
  • Marinara (Pomodoro san marzano Aglio dell’Ufita Origano dei monti Lattari Olio evo raro Madonna dell’Ulivo)
Martucci Masanielli Firenze pizza marinara fratelli cuore
Martucci Masanielli Firenze pizza marinara fratelli cuore
  • La riccia (Scarola riccia capperi di salina presidio slow food Olive varietà caiazzana Pachino giallo bio Burrata di bufala Casa Madaio Alici di cetara Olio evo itrana madonna dell’ulivo)
Martucci Masanielli Firenze pizza riccia
Martucci Masanielli Firenze pizza riccia
  • Zucca grigliata napoletana Pancetta tesa di pelatello grigio ardesia Fior di latte misto bufala de il casolare Conciato romano Olio evo l’uomo di ferro monocultivar dritta Marina Palusci
  • Nero di corbara ( Pomodorino di corbara in acqua e sale Salsiccia a punta di coltello di pelatello grigio ardesia Olio evo carpellese di Madonna dell’Ulivo – a crudo caciobufala stagionato 2 mesi di Casa Madaio)

E’ stata una bella serata, carica di energia positiva: tempistica perfetta e grande entusiasmo da parte dei partecipanti alla degustazione.
Martucci ed il suo staff si sono divertiti, Francesco s’è anche un po’ commosso allo scrosciar degli applausi a fine serata !
Nella mia personale scala di giudizio: ottime la margherita, la riccia e la zucca grigliata, tre pizze di livello eccellente che volano grazie all’eccezionale leggerezza dell’impasto ma anche per i condimenti, di qualità, perfettamente equilibrati.
Qual è il senso di queste serate, vi starete chiedendo? Cultura gastronomica: portare a Firenze pizze come quelle di Francesco Martucci per far comprendere quale sia il livello di una pizzeria top, in Campania (ovvero, del mondo).
Che dite: inizio a pensare al prossimo guest pizzaiolo ?