Frittelle di cavolfiore

Letture: 506
Frittelle di cavolfiore impanate e fritte

Non so chi ha detto per primo che fritta è buona anche la suola delle scarpe. Di certo mi sento di dargli ragione. Anche le verdure che mangiamo meno volentieri, infatti, fritte, in pastella o in tempura, acquistano sapore e croccantezza e si trasformano da piccolo incubo gastronomico in golosità. Il discorso vale anche per il cavolfiore, ortaggio tradizionalmente dal gusto ‘un po’ adulto’, non proprio gradito alla maggior parte dei bambini.
In questa versione viene prima bollito, poi una volta sgocciolato e raffreddato, passato nella farina e infine nell’uovo ‘corretto’ con un po’ di formaggio e di pepe. Una vera squisitezza!

Cavolfiore impanato e fritto

Di

Ingredienti per 6 persone

  • 1 grosso cavolfiore da circa 1 kg
  • 250 gr di farina
  • 2 uova intere
  • 2 cucchiai di pecorino o parmigiano grattugiato
  • olio extravergine di oliva (oppure olio di semi) per friggere
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Scaldate il cavolfiore in acqua bollente, avendo cura di non farlo cuocere troppo, mantenendo la croccantezza ed evitando che si sfaldi. Scolatelo e fatelo raffreddare, separando le infiorescenze della grandezza di una frittella media. Nel frattempo in una ciotola sbattete le due uova, aggiungete il formaggio grattugiato, salate e pepate a piacere. Fate asciugare bene i pezzetti di cavolfiore aiutandovi con della carta assorbente, e ripassateli con cura nella farina. Immergeteli ad uno ad uno nell’uovo e friggeteli nell’olio bollente. Eliminate poi l’olio in eccesso adagiandoli su un piatto con della carta assorbente e, soprattutto, serviteli caldi.

Un commento

  • francesco

    (7 gennaio 2015 - 10:05)

    la ricetta è perfetta,brava!

I commenti sono chiusi.