Fusilli napoletani corti, con Mozzarella di Bufala, olive e capperi semicanditi, pane croccante all’alice su pomodorino del piennolo | Contest Le Strade della Mozzarella

Letture: 115
Fusilli napoletani corti con mozzarella di bufala

Ricette Pasta Bufala e Fantasia

Con questa ricetta Maria Grazia Viscito partecipa al Contest Le Strade della Mozzarella “Pasta Bufala e Fantasia” organizzato in collaborazione con Pasta Leonessa.

Il Post completo su Cooking Planner.

 

Ingredienti

Per la pasta fredda (per due persone)

    • 150 g di fusilli napoletani corti
    • 100 g di conserva di pomodorini del piennolo
    • 50 g di olive di Gaeta semicandite
    • 25 g di capperi sotto sale semicanditi
    • Una mozzarella di bufala piccola (o metà di una grossa)
    • Una fetta di pane casareccio
    • 1 o due alici sott’olio
    • 4 – 5 cucchiai di olio evo (sta benissimo, con le olive di Gaeta, l’olio del cultivar dell’Itrana)
    • Sale q.b.
    • Una foglia di basilico

Per la semicanditura delle olive di Gaeta

    • 200 g di zucchero
    • 200 ml di acqua

Per la semicanditura dei capperi

  • 100 g di zucchero
  • 100 ml di acqua

 

 

Procedimento

  1. Per la semicanditura delle olive, portate a bollore l’acqua con lo zucchero, immergete le olive e fate sobbollire a fiamma bassa per 4-5 minuti. Spegnere il fuoco e coprire con un panno. Il giorno dopo, estraete le olive, riportate a bollore e ripetete il procedimento. Per candire totalmente le olive dovreste ripetere per altri 3 giorni. Nel mio caso mi sono fermata alla terza bollitura, poi ho tolto le olive dallo sciroppo, lasciate freddare e messe in un contenitore pronte per l’uso.
  2. Per la semicanditura dei capperi, sciacquare molto bene i capperi, portare a bollore l’acqua con lo zucchero, immergere i capperi e lasciar sobbollire per 5 minuti. Spegnere il fuoco e coprire con un panno. In questo caso, i giorni seguente non ho eseguito ulteriore canditura per lasciare comunque un gusto sapido che volevo mantenere e quindi ho prelevato i capperi dallo sciroppo.
  3. Emulsionare la conserva di pomodorini del piennolo con l0lio e il sale. Passare in un colino per elimanare i semi rimasti e tenere da parte.
  4. Prelevare la mollica dalla fetta di pane e metterla su una pentola antiaderente precdentemente riscaldata. Lasciare abbrustolire molto bene. Verso il finale, aggiungere l’alice sott’olio e lasciarla sciogliere. Prelevare le molliche di pane abbrustolito e frullarle fino ad ottenere una granella sottile.
  5. Portare a bollore l’acqua per la pasta. Nel frattempo tagliare a dadini la mozzarella.
  6. Versare la pasta e cuocerla secondo le indicazioni.
  7. Scolarla e sistemarla su un canovaccio, mettendola ben distanziata, per farla freddare.Una volta fredda, condirla con le olive, i capperi, la mozzarella e l’olio necessario. Versare sul fondo del piatto di portata l’emulsione di pomodoro. Sistemare sopra la pasta fredda. Spargere il pane croccante all’alice e qualche fogliolina di basilico.

 

Notes

al tempo totale va aggiunto il tempo per la canditura delle olive e dei capperi