Gambero Rosso Milano 2013: Da Vittorio riguadagna otto punti. Miracolo a Milano?

Letture: 90

Gambero Rosso Milano 2013

di Alberto Manzi*

Caro Pignataro sarà possibile esprimere un critica sul suo blog? Spero di si.
Voglio solo dire che la guida del Gambero Rosso Milano è terribile, spero di poterlo leggere anche qui e non solo su Dissapore.

1-Il primo ristorante della Guida di Milano è…in Piemonte, cioé Villa Crespi a Orta San Giulia in provincia di Novara. Il Gambero ha riaccorpato le province senza aspettare Monti? In ogni caso qui è un’altra regione!

2-Nei primi 14 ristoranti (Villa Crespi-94-Dal pescatore-93; Da Vittorio-90;  Miramonti l’altro-89, Ambasciata-88; Cracco-88; Gambero-88; Mistral-88, Piccolo Lago-88; Ilario Vinciguerra-88; Anteprima-87; Deveroi 97; Villa d’Este 87) c’è solo uno di Milano, Cracco.

3-Mi colpisce che Aimo e Nadia ha lo stesso voto di Villa d’Este che aumenta di quattro punti. Ma è così buono?

E fin qui siamo nel campo delle opinioni, geografiche e gastronomiche.

Ma…

1-Cosa ci fa Ciro con 74 visto che è chiuso da sei mesi?
2-Dov’è Wicky’s, il miglior nippo.etnico della città?

Infine, la Guida 2012 vide il crollo Da Vittorio con -5 punti su 2011
2012: cucina 48, cantina 17, servizio 16, bonus 1.
2013: cucina 52, cantina 18, servizio 18, bonus 2.
Ora, anche ammettendo che sia migliorata la cantina, mi si spiega come può uno dei ristoranti più regolari e uguali da sempre guadagnare in un anno 4 punti di cucina e 2 di servizio? Cosa è successo? Mica è passato il signor Cuccia in persona a mangiare?

Alberto Manzi, mitico maestro di Non è mai troppo tardi

*Non è mai troppo tardi
Ad Alberto Manzi, a cui lasciamo il beneficio dell’anonimato, rispondo solo dicendo che quando le critiche entrano nel merito delle cose sono sempre auspicabili. Pronto a riportare anche sulle altre, compresa quella a cui collaboro.