Garantito IGP. Un premio anticonformista per Kyle

Letture: 97
Kyle Phillips

 

di TUTTI GLI IGP

AAA, ENOGASTROSTROGIORNALISTA ANTICONFORMISTA CERCASI. E’ nato un premio in memoria dell’amico e collega IGP scomparso. Andrà a un under 35 che gli somigli: sobrio, acuto, curioso e senza paraocchi. Se lo conoscete, segnalatecelo.

Nell’ottobre del 2013 l’amico, giornalista e membro del nostro gruppo IGP, Kyle Phillips, ci ha prematuramente lasciato.
Non passa giorno che non ci ricordiamo di lui.
Affinché il suo stile e il suo modo di concepire questa professione non vadano perduti, a noi e a tanti altri colleghi che lo hanno conosciuto era da tempo venuto in mente di fare qualcosa.
Il rischio di questi “qualcosa” è tuttavia di essere spesso sinceri, ma banali.
E un premio giornalistico certamente lo è.
Quando all’Aset, l’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana, della quale alcuni di noi IGP fanno parte e di cui Kyle – “toscoamericano” doc – era il delegato per la sezione soci stranieri, abbiamo deciso di istituire il premio a lui dedicato e poi, subito dopo, ci siamo chiesti come aggirare l’ostacolo, non è stato difficile trovare una risposta: bastava premiare non il solito collega bravo ma grigio, bensì uno diverso, che somigliasse a Kyle. Che, cioè, rappresentasse il suo modo di fare informazione: con disincanto, assoluta mancanza di pregiudizi, curiosità professionale, serenità di giudizio, voglia di esplorare, franchezza, brillantezza nello scrivere e sobrietà nel comportamento.
E dunque eccoci qui a presentarlo, questo “Premio Kyle Phillips per il giornalista enogastroagroalimentare under 35 più anticonformista dell’anno“.
Sono (anche auto) candidabili tutti gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti che, non avendo compiuto il 35° anno di età al 31/12/2013, si occupino non occasionalmente di vino, enogastronomia, cibo, alimentazione, agricoltura, agroalimentare e ristorazione.
Il premiato verrà scelto, dopo un’adeguata istruttoria, ad insindacabile giudizio del direttivo di Aset, attingendo dalla rosa di nomi composta da giovani colleghi individuati dal direttivo stesso, o segnalati da altri colleghi, o autocandidatisi.
La prima targa commemorativa verrà consegnata la sera del 19/2 a Montepulciano, personalmente da Elisabetta, moglie di Kyle, al cospetto di tutta la stampa accreditata per l’Anteprima del Vino Nobile, nel corso della cerimonia di premiazione del Premio Giulio Gambelli 2014. La consegna delle successive seguirà la turnazione stabilita tra Aset e i consorzi di Chianti Classico, Nobile e Brunello durante le future anteprime toscane.
Se toscano, il vincitore verrà cooptato in Aset; se non toscano otterrà la qualifica di socio onorario.
Candidature e autocandidature – necessariamente motivate e possibilmente accompagnate da materiale giustificativo e/o curriculum professionale – devono essere inviate entro lunedì 10/2 a aset@asettoscana.it. Siamo certi che anche Kyle apprezzerà questo modo un po’ scanzonato di fare un premio dedicato a lui.

Per informazioni: Francesca Pinochi (Segretario Aset), aset@asettoscana.it o 338 8469801 (solo pomeriggio).

Pubblicato in contemporanea su

Winesurf
Lavinium
Luciano Pignataro WineBlog
Alta fedeltà
Vinealia