Gelato di mozzarella di bufala con caviale di miele, mirtilli confit e ‘quattro chiacchiere’ | Contest Le Strade della Mozzarella

Letture: 195
Gelato di mozzarella di bufala

Ricette Pasta Bufala e Fantasia 2014

Con questa Ada Parisi partecipa al Contest delle Strade della Mozzarella “Pasta Bufala e Fantasia” organizzato in collaborazione con Pastificio dei Campi e il Consorzio della Mozzarella di bufala Campana DOP.

Il Post completo su: sicilianicreativiincucina e www.lestradedellamozzarella.it

Gelato di mozzarella di bufala

Gelato di mozzarella di bufala

Di

Ingredienti per 4 persone

  • per il gelato
  • 250 g di mozzarella di bufala
  • 2 cucchiai di panna liquida fresca
  • 20 g di gelatina in soluzione
  • un cucchiaio di miele di api nere dei Nebrodi (se volete provare questo prodotto, veramente di eccellenza, lo potete trovare in vendita on line da Sapori e Gusti siciliani)
  • 200 ml di panna montata zuccherata con poco zucchero a velo
  • 200 g di meringa all’italiana
  • per i mirtilli canditi
  • 125 g di mirtilli freschi
  • 50 g di zucchero a velo
  • un cucchiaio di succo di limone
  • per il caviale di miele
  • 50 g di miele di api nere dei Nebrodi (lo trovate in vendita on line qui)
  • 50 ml di acqua
  • 2 g di agar agar
  • 500 ml di olio di semi
  • per le finte chiacchiere
  • 100 g di mafaldine (io ho usato quelle del Pastificio dei Campi)
  • 4 cucchiai di zucchero semolato
  • un pizzico di sale
  • zucchero a velo quanto basta

Preparazione

Preparare il gelato: riscaldare i due cucchiai di panna e sciogliervi la gelatina in soluzione, fare intiepidire leggermente e versare in un mixer. Aggiungere la mozzarella di bufala a pezzetti e il miele e frullare fino a ottenere un composto omogeneo e liscio. Unire la meringa all’italiana e la panna montata a neve e mescolare il tutto con una spatola con delicatezza, finché i vari elementi non siano pienamente amalgamati.

Versare il composto in uno stampo, coprire con pellicola per alimenti e conservare nel congelatore per 90 minuti, mescolando di tanto in tanto in profondità con un cucchiaio.
Per il caviale di miele, versare l’olio nel bicchiere del mixer e riporlo nel congelatore per un’ora circa: deve diventare molto freddo ma rimanere liquido e non denso. Mettere in una piccola casseruola il miele e l’acqua, portare a ebollizione e unire l’agar agar facendo sobollire per 3 minuti.

Lasciare cadere delle gocce di miele nell’olio freddo (usate lo strumento che preferite: una siringa abbastanza grossa, un deco-pen da cucina, un cucchiaino se avete la mano molto ferma) e, con rapidità, recuperare le sfere dall’olio e risciacquarle delicatamente sotto l’acqua corrente. Si mantengono in frigorifero per 8 ore circa.
Per i mirtilli, il giorno prima metterli in un sacchetto gelo con lo zucchero a velo e il succo di limone. Chiudere cercando di fare fuoriuscire più acqua possibile e lasciare macerare nel frigorifero almeno per tutta la notte.

Per le finte chiacchiere, cuocere le mafaldine in acqua bollente con lo zucchero e il sale per 4 minuti, scolarle e asciugarle con della carta assorbente. Friggere le mafaldine in olio di semi bollente e, quando saranno dorate, metterle da parte.

Scaldare per un minuto i mirtilli in una padella con il sugo che si sarà formato. Servire una quenelle di gelato con i mirtilli tiepidi, guarnire con le sfere di miele e decorare con le chiacchiere di pasta di Gragnano spolverizzate con abbondante zucchero a velo.