Gennaro Convertini nuovo presidente della Enoteca Regionale dellaCalabria

15/12/2016 1.1 MILA
Gennaro Convertini
Gennaro Convertini

È Gennaro Convertini il nuovo presidente designato dalla presidenza della Calabria per guidare la nuova Enoteca Regionale Calabrese. Gennaro Convertini, 53 anni, sposato e padre 2 figli è divulgatore agricolo dell’Arsac e da sempre si occupa di vitivinicoltura calabrese.

Nel 1999 ha promosso il primo corso per Sommelier AIS in Calabria, dal quale è nata la relativa Associazione regionale, e ne è stato presidente fino al 2014. Insieme alla formazione di una nuova “pattuglia” di degustatori calabresi, la grande operazione di Convertini, condivisa con tanti produttori, è stata la rinascita del mondo del vino cosentino con un percorso nato nel 2004. Prima con la progettazione e l’implementazione del PIF Vino “Gli itinerari dei vini della Calabria Citra” e del relativo Consorzio di produttori e dopo con la conquista della DOP “Terre di Cosenza”. Negli ultimi anni si è occupato anche dell’allestimento e la gestione dell’Enoteca della provincia di Cosenza, ha realizzato un libro dedicato al vino cosentino per Rubbettino ed ha seguito Franco Maria Ricci nell’istituzione della costola calabrese della Fondazione Italiana Sommelier. Tra le tante manifestazione ed eventi che promuove, dal 2014 è anche giudice internazionale del Concours Mondial du Vin di Bruxelles.

 

Convertini sarà dunque il responsabile di questo nuovo soggetto nato dalla nuova legge regionale che dà al presidente dell’associazione «Enoteca regionale – Casa dei vini di Calabria», nominato dal capo della Giunta regionale, la titolarità di tutti i poteri di amministrazione e di rappresentanza dell’associazione.

Il contenuto del nuovo corso dell’ente regionale dedicato al vino si può sintetizzare in 3 concetti chiave rete, territorio, regia. Ovvero:

  • alimentare la rete tra i produttori e le organizzazione dei produttori,
  • promuovere il vino collegato al suo territorio ovvero promuovere complessivamente il sistema territorio (turistico-produttivo) lavorando su tutte le leve dell’enoturismo
  • gestire e coordinare tutto questo processo di valorizzazione.