La genovese dell’Avvocato: candele con tre carni e tre cipolle

18/11/2016 13 MILA

Candele spezzate di Gragnano in salsa di genovese con tre carni e tre cipolle
Candele spezzate di Gragnano in salsa di genovese con tre carni e tre cipolle

A cucinarla è Raffaele Cardillo, l’avvocato divenuto cuoco nel suo Ristorantino dell’Avvocato a Santa Lucia: Candele spezzate di Gragnano in salsa di genovese con tre carni e tre cipolle.

 

Candele spezzate di Gragnano in salsa di genovese con tre carni e tre cipolle

Ricetta di Raffaele Cardillo

  • 3.7/5Vota questa ricetta

Ingredienti per Per 6 persone persone

  • Candele Afeltra 500 g
  • Cipolle di Tropea 500 g
  • Cipolle di Montoro 500 g
  • Cipolle dorate napoletane 500 g
  • Carote n. 2
  • Sedano
  • Pomodorino del piennolo 100 g
  • Olio extra vergine q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Muscolo di bovino 500 g
  • Gallinella di maiale 500 g
  • Coscia di agnello disossata 500 g
  • Salame napoletano 100 g
  • Parmigiano 50 g
  • Pecorino di Moliterno 50 g

Preparazione

In una casseruola far rosolare a fuoco vivo le carni per circa mezz’ora bagnare con poco vino bianco e far sfumare. Aggiungere le cipolle tagliate finemente unitamente alle carote e al sedano. Dopo circa mezz’ora aggiungere i pomodorini, il pepe e il salame napoletano ridotto a tocchetti. Far cuocere il tutto a fuoco lento fin quando la carne non sia cotta e le cipolle ridotte a crema.
Cuocere la pasta al dente e mantecare con la salsa. Servire con pezzi di carne e una spolverata di parmigiano misto a pecorino di Moliterno.
Pepe dal macino se richiesto.

2 commenti

    Mimmo Sorbo

    (18 novembre 2016 - 13:23)

    Finiamola con questo Colorito,a me è sembrato di mangiare in un Autogrill.

      PaolaGiangrande

      (18 novembre 2016 - 13:47)

      Ho assaggiato nel Ristorantino dell’Avvocato a Napoli le candele descritte e le ho trovante unte e pesanti da digerire. Un piatto da dimenticare.

I commenti sono chiusi.