Giornalisti, l’Arga Campania intitolata a Franco Landolfo

Letture: 49
Franco Landolfo

L’Arga Campania, associazione regionale dei giornalisti agricoli e per l’ambiente, intitolata a Francesco Landolfo, presidente del gruppo di specializzazione della Fnsi fino alla scomparsa prematura nel 2006.
La decisione ratificata durante la riunione del direttivo, a un anno dal suo rilancio.

Il direttivo dell’Arga della Campania “Francesco Landolfo” si è riunito in occasione del compimento del primo anno di attività dalle elezioni del 2009.
Nel corso dell’incontro, svoltosi presso l’Assostampa di Napoli, la decisione di intitolare l’associazione al giornalista Francesco Landolfo, già vice direttore del Roma, promotore dell’Arga in Campania e presidente dell’associazione fino alla sua scomparsa nel 2006.
La presidente Geppina Landolfo, figlia di Francesco, nel ringraziare i soci per la costante attività svolta, che ha permesso all’Arga di inserirsi tra le associazioni che più attivamente si occupano delle problematiche del comparto agricolo campano, ha tracciato un bilancio delle cose fatte e un programma di massima per l’anno in corso.
Geppina Landolfo si è poi soffermata sull’acquisizione di nuovi soci e delle partecipazioni a convegni e conferenze di settore, alcuni già programmati per il mese di aprile; si è complimentata con i giornalisti Arga distintisi nel loro lavoro ricevendo premi e riconoscimenti prestigiosi che fanno dell’associazione un punto di riferimento per le professionalità iscritte.
Ha ringraziato, in particolare, il vicepresidente Luciano Pignataro che ha contribuito a far conoscere l’Arga nelle numerose occasioni in cui è stata richiesta la sua presenza nella qualità di esperto enogastronomo, complimentandosi per il gruppo di giornalisti Arga che ha chiamato a collaborare con lui in qualità di responsabile del settore vino della Guida di Slow Food Sud.
Si è poi soffermata sul programma che punta soprattutto ad incrementare i contatti con le associazioni di categoria del mondo agricolo e con le istituzioni pubbliche e private. Ciò al fine di diffondere sul territorio regionale quante più informazioni sul mondo agricolo. Ha ricordato che l’Arga tra i suoi obiettivi ha anche quelli di fornire competenze specializzate ai corsi e alle scuole di giornalismo, nonché di collaborare con enti e realtà istituzionali pubblici e privati nella promozione dei settori agricoli e dell’ambiente. Ed è su queste prerogative che la presidente intende dirigere l’attività dell’associazione per l’anno in corso ed in futuro.