Gorizia. Trattoria alla Luna, dove regna il gusto della vecchia cara Mitteleuropa

Letture: 1068
Trattoria alla Luna

Via Oberdan, 13
Tel. 0481.530374
Aperto sempre
Chiuso lunedì, domenica sera
Un pasto completo entro i 35 euro

di Tommaso Esposito

Un salto da qui e sei già in Slovenia. Gorizia è al confine.
E si nota anche quando entri in questa bella osteria tutta decori e ninnoli cadenti dal soffitto, sospesi ai muri, adagiati sul mobilio.

Trattoria alla Luna
Trattoria alla Luna

Ti accolgono nel tipico costume le donne in sala.
E non lo fanno per vezzo o per richiamo del turista.
Sono vestali di un tempo altro queste figlie di Milan Pintar, sposo di Celestina, che ravvivò negli anni cinquanta questa Gostilna fondata nel 1876 da Antonio Cadorini.
Ci sono ora loro a servire i piatti della tradizione non tradizione sul confine mitteleuropeo.

Trattoria alla Luna

Il menu è ricco e non concede sosta.
C’è un po’ tutto, cibo e vino, del Friuli, del Collio, della Venezia Giulia, del Carso, della Slovenia.
Si sorseggia una buona Ribolla Gialla di Jermann per benvenuto con sardoncini fritti alla grande con pan bruschetta.

benvenuto con sardoncini fritti

Poi mele verdi e Montasio con misticanza e sesamo.

mele verdi e Montasio con misticanza e sesamo
Il prosciutto goriziano con Montasio

Un sapido e insieme dolce prosciutto goriziano introduce il succulento gnocco.
Quello tipico, sta scritto in carta, della Mitteleuropa ripieno di frutta nostrana e condito di ‘ont’ cioè burro schiumato, briciole di pane, zucchero e cannella.

Lo gnocco della Mitteleuropa ripieno di frutta nostrana e condito di ‘ont’
il formaggio
Lo gnocco della Mitteleuropa ripieno di frutta nostrana e condito di ‘ont’

 

Da tempo invernale, ma si mangia sempre. Oddio si assaggia perché vale un pasto completo e rotondo, dolce, speziato, confinato com’è lascia poco spazio al prosieguo.
Che invece è buono.

La zuppa di seppie e piselli con la polenta di mais giallo.

La zuppa di seppie e piselli con la polenta di mais giallo. Intensa e gustosa.

Il fritto di sardelle, alici e sardoncini
Le mitiche sardine in saor

Il fritto di sardelle, alici e sardoncini ben fatto e saporito.
Le sardine in saor: cipolla, agrodolce con aceto di vino ristretto. Prima fritte e dunque in carpione.
Per dolce la torta gubana con tocchetti di canditi.

La torta gubana e lo slivovitz

Si bagna con slivovitz, la grappa di prugne, per brindare Alla Luna come facevano gli antichi viandanti che sostavano qui.
E alla Luna anche noi brindiamo in questa splendida notte che appare piena di stelle.

3 commenti

  • Paola

    (13 novembre 2012 - 15:38)

    Gorizia…la mia citta’ natale,vista in questa luce sembra di non essere in Italia

  • veronica

    (15 novembre 2012 - 09:49)

    bell’ articolo! il numero di telefono credosia sbagliato (il prefisso).

    • Tommaso Esposito

      (15 novembre 2012 - 11:43)

      Ops, era caduto un 4. :-)

I commenti sono chiusi.