Gragnano 2014 Poggio delle Baccanti

Letture: 314
Gragnano Poggio delle Baccanti
Gragnano Poggio delle Baccanti

Uva: aglianico, sciascinoso, piedirosso, uva sabato, olivella
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: autoclave

Bello il Gragnano: sei seduto in pizzeria con Lidia Bastianich, Antimo Caputo, Franco Manna da Rossopomodoro in via Partenope e vuoi un vino che ti sia di compagnia, non copra la giora dell’incontro, l’emozione del momento, l’immediatezza di questo vedersi spontaneo.
Pizza, Gragnano, l’abbinamento nasce spontaneo. Fuori fa ancora caldo e questo rosso frizzante, piacevole, profumato, fresco, servito come un bianco svolge il suo compito semplice, come ha sempre fatto il vino da quando è stato inventato dall’uomo: accompagnare il cibo e la compagnia.
Lo produce Poggio delle Baccanti, la tradizione di vinificazione risale al 1950, la famiglia Lamura è nella vicina sant’Antonio Abate e conosce bene le uve e la tipologia.
Il risultato è un vino semplice, concreto. Perciò imperdibile.

Sede a Sant’Antonio Abate, via Stabia, 733. Tel. 081.8743029. www.poggiodellebaccanti,it. Enologo: Raffaele La Mura. Bottiglie prodotte: 250.000.

 

 

2 commenti

  • Raffaele

    (3 settembre 2015 - 14:18)

    la cosa più bella per chi fa vino é sapere di aver emozionato chi lo beve… E di lasciare un bel ricordo quando la bottiglia ormai é vuota!!!!!

  • alfonso

    (4 settembre 2015 - 19:40)

    Abbiamo conosciuto la cantina Poggio delle Baccanti al ritorno da un congresso a Paestum e non la abbiamo piu’ lasciata.
    Periodicamente ordiniamo alcune confezioni che ci vengono puntualmente consegnate a Roma.
    Preferiamo il Lacryma Christi bianco Il Sodalizio -rosso- ottimo lo spumante Helios e naturalmente il Gragnano.
    Bravo Raffaele
    Alfonso e Paola

I commenti sono chiusi.