Grande festa della solidarietà ad Agropoli con i protagonisti dell’enogastronomia campana

Letture: 183
La Tavola del <3, Giovanna Voria con il sindaco Francesco Alfieri nel momento conclusivo
La Tavola del <3, Giovanna Voria con il sindaco Francesco Alfieri nel momento conclusivo

di Novella Talamo

Intelligenza, competenza e doti imprenditoriali sono qualità di indiscusso valore ma, a mio parere, l’aspetto che può fare la vera differenza consiste nel conservare sempre, anche nonostante condizioni avverse, la capacità di usare il cuore.

In un momento storico particolarmente critico a livello mondiale, in cui persino le certezze più consolidate diventano deboli e fragili e l’esasperazione causata dal disagio economico contribuisce a rafforzare le già diffuse inclinazioni dell’animo umano verso l’egoismo e l’individualismo, risultano ancora più evidenti quelle rare caratteristiche che fanno di un bravo professionista anche una persona valida da un punto di vista umano.

E’ questo quel quid in più che contraddistingue Giovanna Voria, l’ideatrice e la promotrice insieme a Marina La Porta, Don Nicola Griffo e al Comitato Madonna della Pace di Agropoli e all’Associazione “La Tavola del <3″, di una iniziativa di solidarietà documentata visivamente, come sempre in maniera appassionata e puntuale, da Luigi Savino. L’evento, tenutosi nello splendido scenario del castello angioino aragonese che domina dall’alto la cittadina adagiata sulle acque del Cilento, è stato messo a punto per raccogliere fondi per la costruzione di una mensa sociale.

La Tavola del <3, il Castello di Agropoli
La Tavola del <3, il Castello di Agropoli

 

La Tavola del <3
La Tavola del <3

L’obiettivo, che si fonda sul principio secondo il quale l’accesso al cibo è un diritto di tutti e non solo di alcuni, è stato condiviso dai tanti operatori del settore che hanno dato il proprio prezioso contributo per la realizzazione della serata e dai moltissimi visitatori che hanno affollato in maniera entusiasta e gioiosa questi spazi carichi di fascino e di storia nel borgo antico.

La Tavola del <3
La Tavola del <3

Il percorso ha visto protagonisti i grandi autori della cucina e dell’enogastronomia campana, chef, pizzaioli, pasticcieri, gelatai, panificatori, produttori, erboristi.

La Tavola del <3, Giovanna Voria con Manuel Lombardi e la mamma
La Tavola del <3, Giovanna Voria con Manuel Lombardi e la mamma

 

La Tavola del <3, i fichi bianchi del Cilento
La Tavola del <3, i fichi bianchi del Cilento

Di seguito alcuni dei piatti presentati (qui il programma completo con tutti i protagonisti):

Casa del Nonno 13 – Sant’Eustachio Mercato S. Severino – Raffaele Vitale

La Tavola del <3, Raffaele Vitale di Casa del Nonno 13
La Tavola del <3, Raffaele Vitale di Casa del Nonno 13

Milza alla salernitana

Il Papavero – Eboli – Fabio Pesticcio

La Tavola del <3, Fabio Pesticcio de Il Papavero (il secondo da destra)
La Tavola del <3, Fabio Pesticcio de Il Papavero (il secondo da destra)

Brioche con crema al limone, salsa all’albicocca e pesto di menta

I Portici – Bologna – Agostino Iacobucci

La Tavola del <3, Agostino Iacobucci (a sinistra)
La Tavola del <3, Agostino Iacobucci (a sinistra)

Foie gras, amarene e bitter bianco

Le Trabe – Capaccio – Peppe Stanzione

La Tavola del <3, Peppe Stanzione delle Trabe
La Tavola del <3, Peppe Stanzione delle Trabe

Risotto mantecato con caciocavallo di bufala completato con cipollotto bruciato e lamponi e guarnizione di fiori

President – Pompei – Paolo Gramaglia

La Tavola del <3, Paolo Gramaglia del President
La Tavola del <3, Paolo Gramaglia del President

“Fuoco e Fiamme del 79 d.C.”: dentice flambè

Ravioli di quinto quarto su fonduta di provola di bufala

Emozionando – Ogliara – Nando Melileo

La Tavola del <3, Nando Melileo di Emozionando
La Tavola del <3, Nando Melileo di Emozionando

Couscous mediterraneo con crudo di bufala e totano

Evù – Vietri sul Mare – Michele de Martino e Riccardo Faggiano

La Tavola del <3, Michele de Martino e Riccardo Faggiano di Evù
La Tavola del <3, Michele de Martino e Riccardo Faggiano di Evù

Panino di San Giovanni (la tradizionale milza è stata sostituita con tonno cotto a bassa temperatura con aceto e menta)

Famiglia Principe 1968 – Nocera Superiore – Lorenzo Principe

La Tavola del <3, Lorenzo Principe
La Tavola del <3, Lorenzo Principe

Paccheri con pomodoro 2.0 e fior di latte dei Monti Lattari

 

Agriturismo Corbella – Cicerale- Giovanna Voria

I fichi al vino aglianico e i ceci di Cicerale

L’Occhiano – Felitto – Angela Mazzaccaro

Il fusillo di Felitto

 

La Masseria – Montoro – Nunzia Del Regno

Zuppa di cipolla ramata di Montoro

 

Pensando A te – Baronissi – Antonio Petrone

La Tavola del <3, Antonio Petrone con la moglie Imma Ferrara di Pensando A te
La Tavola del <3, Antonio Petrone con la moglie Imma Ferrara di Pensando A te

“La mia scapece”: pesto di zucchine e menta grigliata con pasta soffiata e spuma dell’aglio dell’Ufita

 

Zio Tatà – Agropoli – Antonio Monzo

Tartare di tonno nostrano, mozzarella di bufala, datterino del Cilento e pane raffermo bagnato nel siero della mozzarella

Food Blogger – Agropoli – Antonio Cedrola

Polpetta con carne di manzo al profumo di limone e zenzero

 

Food Truck – Arezzo – Ada D’Amato

La Tavola del <3, Ada D'Amato
La Tavola del <3, Ada D’Amato

Tartare di bufalo con cappero e olio profumato al bergamotto

Spezzatino di carne di bufalo

Crostino al sugo nero toscano con fegatini di pollo

Pappa al pomodoro San Marzano

Panzanella toscana con cipolla di Tropea

La pizza montanara cilentana di Zero di Vallo della Lucania
La pizza montanara cilentana di Zero di Vallo della Lucania

 

da sinistra Valentino Tafuri, Franco Voria, Marco Santoro, Vincenzo Paolo Capasso
da sinistra Valentino Tafuri, Franco Voria, Marco Santoro

 

Vincenzo Paolo Capasso (il primo da sinistra)
Vincenzo Paolo Capasso (il primo da sinistra)

Presenti le eccellenze di:
Ristorante Il Buttero – Agropoli – Peppe e i suoi rustici
Agriturismo “Il Castagneto” – Sicignano – Chef Donato Di Gorga
Country House Il Vecchio Frantoio – Stella Cilento – Chef Anna Orlotti
Bufalo Food Frat. Giugliano – Capaccio – Chef Laura Basagni
Pizzeria 3Voglie – Battipaglia – Pizzaiolo Valentino Tafuri (pizza fritta gourmet con il pomodoro fiaschello)
Pizzeria Capasso – Napoli – Pizzaiolo V. Paolo Capasso (pizza fritta napoletana con cicoli, ricotta, provola e pepe)
Pizzeria daZero-Vallo della Lucania-Pizzaioli- Pizza e territorio (pizza montanara cilentana)
Pizzeria Franco’s pizza – Battipaglia – Maestro Franco’s pizza (panuozzo)
Pizzeria Panino con gusto – Battipaglia – Pizzaiolo Marco Santoro (panino gourmet con hamburger di carne di bufala)
Pizzerie del borgo antico di Agropoli: La piazzetta – u’Sghizzo – Il Saracino – Barbanera – U’ Suricin
Caseificio La Perla del Mediterraneo
Caseificio Barlotti
Caseificio Polito
Caseificio di latte vaccino: Il Casaro dei Monti Lattari & Costa d’Amalfi di Staiano Biagio – RavelloLa tavola cilentana – Agropoli – Ass. La tavola del <3
Panificio Malafronte – Gragnano – Panificio Massimiliano Malafronte
Caffè Nazionale dal 1910 – Agropoli – Pasticcere Mario Sarnicola
Pasticceria Aliberti – Casalvelino – Pasticcere Antonello Aliberti
Pasticceria Le Delizie di Maria – Roccadaspide – P. Maria Carmela D’Angelo
Pasticceria Frutto della Passione – Battipaglia – Pasticcere Giulia Capece
Pasticceria Sirica – San Giorgio A Cremano – Pasticcere Sabatino Sirica
iCilento con Cilento & Tradizione – Trentinara-Pasticcere Giovanni Paolantonio
Bar Paradiso Agripaestum.Paestum-Lucia&Pasqualina Del Sorbo, Paolo Barbato
Caffetteria Zanzibar – Agropoli
Cremoseria Mediterranea “Belinda” – Agropoli-Chef Glacer Giuseppe Iseo
Kriò Gelatocaffè – Alessandro Capotorto
Gelateria Saporito – Aversa – Chef Glacer Michele Baiano
Lo Speziale del Cilento – Omignano – Erborista Pasquale La Palomenta&Giuseppe Pastore
Nocino & chinotto Curti – Enzo D’Alessandro

Un’area è stata appositamente dedicata al regno della pizza e un’altra alle creazioni dolci con creme spalmabili, biscotti secchi con fichi bianchi del Cilento e marmellata di agrumi, fichi nel vino, babà napoletano e torte di vario tipo.

La Tavola del <3, Sabatino Sirica
La Tavola del <3, Sabatino Sirica

In degustazione anche i vini di dieci cantine campane (Casa di Baal, Colle San Biagio, Le Vigne di Raito, Luna Rossa Vini e passione, Maffini, Minetti, Polito, Rossella Cicalese, San Salvatore, Viticoltori De Conciliis) selezionati da Maria Manuela Russo e birre artigianali (Bella ‘Mbriana e Agrado).

La Tavola del <3, Maria Manuela Russo delegato provinciale della Scuola Europea Sommelier con il fotografo Luigi De Lucia
La Tavola del <3, Maria Manuela Russo delegato provinciale della Scuola Europea Sommelier con il fotografo Luigi De Lucia

Destinati, inoltre, in beneficenza i ricavi dell’asta di profumi organizzata dall’azienda EssenzeSirenae di Paestum.

L’atmosfera è stata resa ancor più magica dalla taranta e dalla canzone classica napoletana grazie all’interpretazione di artisti della musica tradizionale del territorio presentati da Enza Ruggiero (Paola Salurso, Francesco Citera, Angelo Loia, Luciano Capurro, Coros Mediterraneo, Duo Armonium -F. Valente & L. Conforto-, Frank Kara Fusion -R. Basile, F.Kara, F. D’Avella-.

In chiusura spazio alle emozioni con le note struggenti di Caruso e sigillo finale con il taglio della torta preparata dal maestro pasticcere Sabatino Sirica alla presenza del sindaco Francesco Alfieri.

Occasioni come questa fanno acquisire ancora maggiore consapevolezza del fatto che è proprio nelle congiunture particolarmente critiche che bisogna sforzarsi di guardare oltre il proprio stretto ambito: il mondo è composto di tanti giardini, persino se si vuole mantenere in salute il proprio non si può ignorare ciò che accade sul confine del vicino.

 

Foto di Luigi Savino

5 commenti

  • artu

    (16 luglio 2015 - 13:35)

    in conclusione come è andata? Quante persone hanno partecipato (come pubblico) e quanto soldi sono stati raccolti?
    si tratta pur sempre di una serata di beneficenza e non limiterei l’articolo ad un elenco…

  • Novella Talamo

    (16 luglio 2015 - 15:38)

    Come evidenziato durante la serata dagli organizzatori, al di là dell’incasso, che ha dovuto comunque coprire anche le spese vive, l’evento è stato un modo per presentare l’Associazione “La Tavola del <3″ e il relativo percorso intrapreso. Naturalmente questo, per essere portato avanti, necessita del contributo di tutti e di tempo, non solo dell'apporto, pur importante, che si può dare nell'ambito circoscritto a una sola iniziativa.

  • Giovanna Voria

    (16 luglio 2015 - 18:27)

    La serata è stata una semplice presentazione del nostro progetto insieme agli amici più cari, la buona parte erano ospiti, chef, pasticceri, pizzaioli, produttori, una minima parte ha fatto l’offerta per la degustazione e con quelle non riusciamo nemmeno a coprire le spese della tipografia, SIAE, gruppo, piatti, posate, tovaglioli, bicchieri ecc. Siamo cmq felici del risultato, poichè il nostro intento era quello di far conoscere ll nostro progetto, poter realizzare una mensa dei poveri per aiutare in questo momento di crisi chi è meno fortunato, donando a loro un pò del nostro tempo!

  • Tim S

    (20 luglio 2015 - 18:47)

    We were fortunate to be passing through Agropoli when this event was taking place. We decided to attend and we enjoyed every minute of it. The opportunity to try so many different speciality dishes was marvellous and the atmosphere during the evening was most enjoyable. Thank you to all those involved!

  • Giovanna Voria

    (4 agosto 2015 - 20:26)

    Grazie Tim S, non sa quanto mi fà piacere sentire i suoi apprezzamenti in merito alla serata dè”La tavola del cuore ” il mio pensiero è che anche una mensa sociale deve offrire prodotti di qualità, cucinati il più semplice possibile, prodotti del territorio a km zero e biologici,cucinati e serviti con amore.

I commenti sono chiusi.