L’Amarone: l’Anteprima della Botte ed il Fuori Salone della Bottega del Vino

Letture: 225
Bottega del Vino di Verona

di Maurizio Valeriani

In un Sabato che ha visto l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, siamo stati chiamati a valutare anche noi la qualità della nuova Annata 2011, sottoposta all’attenzione della stampa e del pubblico, nel Palazzo della Gran Guardia di Verona.

Ovviamente, nemmeno a dirlo, per il Consorzio l’annata vale 5 stelle, ma questo ormai ce lo aspettiamo ogni volta e siamo rassegnati a subire le valutazioni benevole degli organismi di riferimento delle denominazioni.

Bottega del Vino di Verona, la cantina

Ma veniamo alla sostanza, una sessantina i vini presentati di cui più di 40 campioni di botte, cioè i due terzi dei vini presentati non sono stati ancora imbottigliati!!!!!

Praticamente un’anteprima dei campioni di botte, che soprattutto nel caso dell’Amarone, perde molto di significatività, data la maggiore possibilità di assemblaggi dell’ultimo istante prima dell’imbottigliamento.

Quindi possiamo concludere che non siamo riusciti a farci un’idea (o diciamo che non siamo affatto convinti che la nostra idea sia giusta)  della nuova annata, e ci limitiamo a segnalarvi i nostri migliori assaggi, sulla base delle nostre sensazioni durante alla degustazione alla cieca:

Best 7 Amaroni imbottigliati

La Collina dei Ciliegi – Amarone della Valpolicella L’Amarone 2011 : sapido, elegante, teso con sentori iodati e finale speziato. Questo è lo stile che ci piace, non le marmellate e i dolcioni!!!;

Tenute Ugolini – Amarone della Valpolicella Classico 2011 : su un registro simile al precedente, mette in evidenza sapidità e sentori fruttati, con ricordi di macchia mediterranea e erbe officinali;

Zonin – Amarone della Valpolicella 2011:  si avete capito bene, si tratta dell’Amarone di Zonin. A volte la cieca rimuove i pregiudizi verso i grandi produttori e questo è il caso: minerale, dal sorso dinamico e progressivo, esprime complessità e armonia, chiudendo con una bella scia salina;

Roccolo Grassi – Amarone della Valpolicella 2011 : fresco e speziato, pieno e ricco, il tannino è vellutato e il finale è tutto su piccoli frutti di bosco;

Giuseppe Campagnola – Amarone della Valpolicella 2011:  molto austero il profilo di questo vino, che unisce sapidità e freschezza a complessità ed eleganza;

Bertani Amarone della Valpolicella  Valpantena Villa Arvedi 2011: succoso e minerale, complesso ma agile, chiude con ricordi di macchia mediterranea;

Recchia – Amarone della Valpolicella Classico Masua di Jago 2011: tannino ancora leggermente invasivo ma il sorso è pieno e ricco e il fin di bocca fruttato e speziato è molto piacevole

 

Anteprima Amarone, la sala

 

Bottega del Vino di Verona, la cantina

Best 7 amaroni campioni di botte

Secondo Marco – Amarone della Valpolicella Classico 2011: effettivamente ci piace proprio lo stile di Marco Speri, che seppur in una visione moderna del marketing aziendale(etichette etc.) riesce a produrre un amarone tradizionale, dove la freschezza e la sapidità sono le parole d’ordine,  e conferiscono al vino bevibilità e grande eleganza;

Le MarognoleAmarone della Valpolicella Classico CampoRocco 2011: mineralità, salinità, beva dinamica e progressiva sono i marcatori di questo splendido vino che invita al riassaggio;

Tenuta Santa Maria Val VerdeAmarone della Valpolicella Classico 2011: il più minerale e sapido di tutti, teso e vibrante, di grande profondità e struttura.

Corte San BenedettoAmarone della Valpolicella Classico 2011: note iodate si uniscono a sentori minerali e fanno da preludio ad un sorso pieno, ricco e di grande slancio;

Flatio di Flavio FraccaroliAmarone della Valpolicella Classico 2011:  bellissima polpa per un amarone succoso e speziato, sapido e avvolgente, che chiude con sensazioni di macchia mediterranea;

Aldegheri
Amarone della Valpolicella Classico 2011:  note di grafite si accompagnano a sentori iodati e speziati; pieno ricco, sontuoso, con una piacevolissima chiusura sapida;

Buglioni
Amarone della Valpolicella Classico 2011: ancora il legno è da assorbire, ma la materia è buona e l’attacco è avvolgente e pieno;

Bottega del Vino di Verona, la cantina

Parallelamente all’Anteprima le famiglie dell’Amarone organizzano un fuori salone all’interno della Bottega del Vino, cha da qualche anno è divenuta di loro proprietà (gestione collettiva).

Ed è così che nella fantastica cantina  della Bottega del Vino (forse si potrebbe accettare di essere imprigionati qui accanto ad un numero enorme di fantastiche etichette di annate importanti) abbiamo potuto assaggiare le nuove annate dell’Amarone delle famiglie (non tutte sono 2011).

Vi diamo quindi conto dei best 5 Amarone delle famiglie:

Tenuta S.AntonioAmarone della Valpolicella Selezione Antonio Castagnedi 2011: elegante, speziato, fresco, ricco, chiude con sensazioni fumè e balsamiche;

Begali – Amarone della Valpolicella Classico 2011: grande carattere per un amarone pieno, avvolgente, ma insieme elegante e sapido, che lascia ricordi di buccia di pesca e grafite;

Venturini – Amarone della Valpolicella Classico 2010 :  nonostante la gioventù il vino presenta già personalità ed identità. Grande materia e tannino vellutato, unisce sensazioni iodate a toni speziati e di frutti rossi;

ZenatoAmarone della Valpolicella Classico 2010  : una leggera nota alcolica non gli impedisce di essere elegante e dinamico; dinamico ed avvolgente;

Tommasi – Amarone della Valpolicella Classico 2010 : sapido e speziato, coniuga sentori iodati a note di frutti rossi e tabacco. Caldo ma per niente banale.