Il brunch più bello d’Italia? Si fa al Palagio del Four Season di Firenze

Letture: 676
Il Palagio, Vito Mollica

Giorni fa abbiamo dato la notizia secondo la quale il Palagio del Four Season di Firenze è il miglior ristorante d’albergo d’Italia. In due giorni è stata letta 12mila volte in tutto il mondo e non è difficile capire perché. Davvero è un posto dove si sta bene.

Il Palagio, yougurt e ricci di mare

Non è solo una questione di cucina, e neanche di bellezza della sala, ma del giusto equilibrio trovato tra il servizio  formale e professionale e l’atmosfera calda e quasi familiare. Ed è sempre il punto più difficile da trovare in un locale (per me Don Alfonso e Locanda del Pescatore sono al top da questo punto di vista)

Il Palagio, burro di Normandia e alici del Cantabrico

Da quando qui è arrivato Vito Mollica, dopo lungo pellegrinare nel mondo, è stato lanciato il brunch, la colazione rinforzata che sta ormai prendendo piede anche da noi.

Il Palagio, ricotta e pomodoro

Per un albergo è una scommessa impegnativa. Ma fatta ad alto livello, dove l’abilità sta nel fare margine offrendo il massimo, è davvero un bel mangiare.

Il Palagio, salmone affumicato

Così molte famiglie fiorentine hanno preso l’abitudine di venire qui a ora di pranzo. Con 80 euro si può mangiare di tutto, girando tra i banchetti del pesce e quello della carne, infilandosi in cucina dove si servono i primi e i secondi caldi (sempre tre o quattro scelte al minimo), piluccare sfizi e formaggi.

Il Palagio, trippa e lampredotto

Un consiglio dunque quando transitate a Firenze di domenica è quello di puntare dritti qui. Dalla tradizione toscana alla cucina della caccia per la quale Mollica ha una mano davvero felice, un banco pasticceria inarrivabile, e poi sfizi, formaggi, salumi. Davvero l’imbarazzo della scelta.

Il Palagio, crudi di mare

Il servizio è informale, ci si serve da soli. Ma a tavola ogni attenzione è garantita al massimo livello con cambio continuo di posate, tovaglioli.

Il Palagio, tonno e ricciola marinati

Un buffet di lusso, certamente, ma per la stessa cifra difficilmentepotrete trovare questa varietà ad un livello così alto in un ambiente assolutamente da vivere fino in fondo.

Il Palagio, i formaggi

Il successo è clamoroso, ormai la domenica è sempre pieno e conviene prenotare per essere sicuri di poter sedersi al tavolo.

Il Palagio, i salumi

Un brunch indimenticabile. Come la bella cucina di Vito Mollica.

Il Palagio, cruditè e insalate

Borgo Pinti, 99
Tel. 055.2626450
www.fourseasons.com
Aperto solo la sera. La domenica pranzo il brunch
Ferie tra gennaio e febbraio
Prezzo: da 50 a 125 euro.

Il Palagio, bon bon di cervo e mandarino, panzanella al farro, quiche di carciofi

 

Il Palagio, in cucina

 

Il Palagio, cervo, pernice e rape rosse

 

Il Palagio, cervo e mandarino

 

Il Palagio, gnommariddi e purea di fave

 

Il Palagio, i dolci
Il Palagio, i vini

3 commenti

  • leo

    (25 novembre 2014 - 10:35)

    Una bellissima esperienza, da consigliare a tutti almeno una volta !

  • LORENZO

    (26 novembre 2014 - 14:07)

    Ma ai dolci c’è Paolo Sacchetti del Nuovo Mondo di Prato?

    • Sabino Berardino

      (26 novembre 2014 - 17:30)

      è inequivocabilmente, lui, Paolo Sacchetti

I commenti sono chiusi.