Funky Tomato Tour: pomodoro etico e di qualità ​prodotto ​in Basilicata e in Puglia

Letture: 291
Funky Tomato - passata di lusso
Funky Tomato – passata di lusso

di Sabino Berardino

Funky Tomato: nome un po’ strano, che fa pensar ad altro (l’ennesimo pomodoro figo sul mercato? No, grazie!).

Questa è stata la mia, immediata, impressione quando una mia cara amica fiorentina, ricercatrice universitaria antropologa e collega di uno degli ideatori di questa iniziativa, me ne ha parlato. Funky Tomato appare essere cosa buona e giusta e mi è parso sensato parlarne per sostenere il lavoro di tutti quelli, per la precisione a Palazzo San Gervasio(PZ)​ ed a Cerignola​ (FG)​, che ci mettono la faccia ed il loro tempo libero​.

Lodevole perchè dietro il pomodoro che mettiamo in tavola possono esserci criticità ecologiche e sociali: se non vi è chiaro di cosa parlo, eccovi un approfondimento, che bisognerebbe mandar a memoria e far studiare in tutte le scuole del mondo il lato oscuro del pomodoro italiano.

In definitiva con Funky Tomato si è deciso di aiutare chi coltiva in maniera pulita ed altrettanto pulitamente pagare le persone che lavorano a​lla​ cura​ dei campi​ ed al raccolto​.  Per far conoscere l’iniziativa gli ideatori si sono inventati il Funky Tomato Tour ovvero un aperitivo ​itinerante, in giro per l’Italia nel mese di giugno. Con un contributo di 15 euro, il fruitore della serata preacquista sei bottiglie di salsa ​ di pomodoro​ Funky che arriveranno ​a casa sua ​a settembre ​ 2015​!

CALENDARIO (in fieri)

Giovedì 4 giugno ​2015 ​- Abano Terme (PD) – Laboratorio Culturale l’M

Sabato 6 giugno 2015 – Mestre (VE)- Forte MargheraDomenica 7 giugno 2015 – Bologna – Scuola di musica Ivan Illich

Martedì 9 giugno 2015 – Roma

Mercoledì 10 giugno 2015 – L’Aquila

Giovedì 11 giugno 2015 – Napoli

aggiornamenti su Facebook: www.facebook.com/funkytomatoFunky – il sito web è in costruzione.
Sono venuto a conoscenza del Funky Tomato troppo tardi (la produzione 2014 è esaurita) chè una bella pizza un po’ Funky, qui a Firenze, ci stava proprio bene: vedremo di organizzarla quanto prima, per degustare il prodotto e parlare del progetto e farlo acquistare a Quelli dell’Ambasciatore.

A seguire, ulteriori informazioni sul progetto.

Cos’è FUNKY TOMATO?

Funky Tomato
Funky Tomato

FUNKYTOMATO è un pomodoro di alta qualità. ​​Prodotto in Basilicata, a Palazzo San Gervasio, e in Puglia, a Cerignola, Funky Tomato segue le pratiche dell’agricoltura biologica, dalla semina alla raccolta a mano, e sarà trasformato con lenti processi di spremitura e cottura per mantenere le proprietà di succo e polpa.

FUNKYTOMATO è un’impresa legale in un territorio ad alto sfruttamento. Caporalato, pagamento a cottimo (3,5 euro per un cassone da 300Kg di pomodori), irregolarità contrattuali. Funky Tomato nasce dalla volontà di dare una risposta di qualità alle dinamiche di speculazione della terra e dei braccianti impiegati nella produzione lucana del pomodoro, dimostrando che si può interagire con l’economia di oggi anche facendo delle scelte oneste.FUNKYTOMATO è una filiera culturale. Racconteremo ciò che accade nelle campagne dove FunkyTomato sarà coltivato e trasformato attraverso la produzione di video, la creazione di un disco funky, attraverso dipinti, scarabocchi, fotografie, installazioni donati al progetto da esperti dell’arte figurativa.

Funky Tomato
Funky Tomato

FUNKYTOMATO è un progetto di filiera partecipata. Attraverso il preacquisto del prodotto, l’acquirente diventa parte integrante della filiera supportando lo sviluppo in itinere del progetto e ricevendo, a produzione ultimata, la quantità di prodotto corrispondente all’importo versato.

Un commento

  • gervasio ungolo

    (2 giugno 2015 - 11:25)

    grazie Luciano per la tua recensione…. e per lo sforzo che vedi nei produttori del Funky Tomato. Noi auguriamo che a questa idea si associ un territorio devastato non solo dalle agro mafie e il fenomeno del caporalato…. a presto Gervasio

I commenti sono chiusi.