Gli Interpreti di Terra Madre con Slow Food Campi Flegrei

Letture: 129
Interpreti di Terra Madre

La Condotta Slow Food Campi Flegrei si mette all’ascolto degli “Interpreti di Terra Madre”. In questa prima tappa, undici ristoratori, collocati in parti diverse della Caldera Flegrea, interpreteranno la propria Terra Madre attraverso i suoi prodotti. Tre le varietà locali di partenza: Cicerchia; Cozza; Melannurca.

Interpreti di Terra Madre, le tre varietà locali di partenza: Melannurca, Cicerchia, Cozza

Saranno gli stessi ristoratori ad aggiungerne altre, rispettando la stagionalità e condendo tutto con il calore dell’accoglienza, la tradizione e la convivialità.

Ogni serata sarà arricchita dal racconto di un produttore che porterà la sua esperienza ai commensali.

Questi i ristoratori convolti e le date:

 

Da Fefè                                               Mercoledì 19 Novembre 2014

La Cucina di Ruggiero                      Venerdì 28 Novembre 2014

La Catagna                                         Venerdì      5 Dicembre 2014

Da Caliendo                                       Mercoledì 17 Dicembre 2014

Taverna Martino                                 Venerdì 16 Gennaio 2015

La Bifora                                               Lunedì 26 Gennaio 2015

A Ridosso                                             Mercoledì 11 Febbraio 2015

Abraxas                                                Lunedì 23 Febbraio 2015

La Fattoria del Campiglione             Lunedì 16 Marzo 2015

La Marchesella                                   Lunedì 26 Marzo 2015

Il Rudere                                              Mercoledì 1 Aprile 2015

 

Il costo delle cena varierà secondo la scelta del ristoratore. Una percentuale andrà a finanziare il Progetto Slow Food “10.000 orti in Africa”. Per i soci Slow Food, è previsto uno sconto del 10%.
Mercoledì 19 Novembre 2014, alle ore 20, ad interpretare la Terra Flegrea, sarà Fefè.

La condotta Slow Food Campi Flegrei , in questa prima tappa, dà appuntamento a “case vecchie”, piccolo porticciolo della Città di Bacoli.

Tre le varietà locali di partenza: Cicerchia; Cozza; Melannurca. A queste, si aggiungerà la bontà delle Alici del Golfo di Pozzuoli.

Questo il menù della serata:

Antipasto-  Zuppetta di Cicerchie e Seppia Scottata

Gratin di Cozze di capo Miseno ed Alici del Golfo di Pozzuoli

 

Primo- Spaghetti con Cozze di Capo Miseno e vellutata di Cicerchia

Secondo- Millefoglie di Pesce Azzurro e Verdure

Dolce a base di Melannurca dei Fondi di Baia

Interpreti di Terra Madre, Da Fefè

Il produttore, presente alla serata, sarà Bartolo, che ha il suo chioschetto di Cozze di Capo Miseno a Bacoli.

I vini saranno quelli di Contrada Salandra, raccontati da Giuseppe e Sandra.

 

Il costo delle cena è di 33 euro.  Per i soci Slow Food, è previsto uno sconto del 10%. Una percentuale andrà a finanziare il Progetto Slow Food “10.000 orti in Africa”.

Per info e prenotazioni 0815233011 / 3319811174

Per conoscere il programma completo e leggere il dettaglio volta per volta, visita www.slowfoodcampiflegrei.org

 

Testi a cura di Gemma Russo

Foto di Marina Sgamato