Le Strade della Mozzarella al Matfestival in Svezia

Letture: 215
il ponte di Øresund – foto tratta da wikipedia.org

di Barbara Guerra

Il Nord Europa sta investendo nella gastronomia intesa come risorsa di sviluppo economico, i risultati del Bocuse d’Or Europa 2014:  1° Tommy Myllymaki (Sweden) 2° Kenneth Hansen (Denmark) e 3° Ørjan Johannessen (Norway) lo testimoniano. Le nostre recenti visite la Noma (link) Geranium (link) Relae (link) sono state l’esperienza diretta e tangibile di questa riflessione.

Matfestival, il manifesto

In questo filone che mette un punto d’attenzione sulla gastronomia ed il legame con la propria natura si inserisce il Matfestival a Skanor Falsterbo a Sud della Svezia. Il festival organizzato dal 16 al 18 maggio dallo svedese Mattias Kroon, premiato dalla guida di Identità Golose 2014 come giornalista gastronomico dell’anno.

Grazie all’invito ricevuto da Mattias, Le Strade della Mozzarella attraversano il ponte di Øresund che collega la Danimarca alla Svezia per un evento allegro e ben fatto.

le vacche al pascolo

L’ospitalità calorosa di Aldo Castiglione ed Annika Schold del ristorante italiano Da Aldo ha consentito a centinaia di appassionati svedesi di incontrare il paniere di prodotti più rappresentativi della Campania, riscuotendo grande successo ed attenzione.

Regista di tutte le degustazioni lo Chef Peppe Daddio della scuola di cucina Dolce e Salato di Maddaloni che con passione e professionalità ha preparato centinaia di assaggi e non ha lesinato piccole lezioni di cucina italiana. Peppe ha attivato all’interno del ristorante una vera e propria friggitoria partenopea proponendo per due giorni degustazioni di montanare, calzoncelli ripieni di scarola, strudel di friarielli e salsiccia, crocchè, frittatine di maccheroni.

Peppe Daddio ed i ragazzi del Nordic Food Lab

Oltre cento persone hanno seguito con grande interesse le due degustazioni di mozzarella di Bufala Campana Dop guidate dal Albert Sapere ideatore di LSDM e da Domenico Raimondo, presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Il racconto e l’assaggio è proseguito parlando della Pasta di Gragnano e dei suoi ingredienti principali: semola, acqua e tempo. Per finire una scarpetta con il pomodoro, con l’idea di regalare a tutti un nostro ricordo d’infanzia.

Domenico Raimondo, Peppe Daddio, Annika Schold e Aldo Castiglione mentre spiegano la mozzarella

 

i prodotti e la treccia di bufala

Partners dell’iniziativa il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana, Il Molino Caputo,  il Pastificio dei Campi, il Pomodoro San Marzano DOP di Agrigenus, il Pomodoro del Piennolo del Vesuvio DOP de L’Orto di Lucullo, l’olio extravergine d’oliva Diesis di Torretta.