L’Irpinia in un piatto: primo concorso gastronomico nazionale della cucina della provincia di Avellino

Letture: 101

PRIMO CONCORSO GASTRONOMICO DI TERRITORIO NAZIONALE

“L’IRPINIA IN UN PIATTO”: GLI STUDENTI DEGLI ISTITUTI

ALBERGHIERI DI TUTTA ITALIA ALLE PRESE CON LA TRADIZIONE

CULINARIA DELLA PROVINCIA DI AVELLINO

Primo concorso gastronomico di territorio “L’Irpinia in un piatto. L’amministrazione comunale di Vallesaccarda, in collaborazione con l’Istituto d’Istruzione secondario “De Gruttola” di Ariano Irpino con sede distaccata in Vallesaccarda – IPSSAR, la De Matteis Agroalimentare e l’azienda vitivinicola Tenuta Cavalier Pepe, hanno organizzato il primo concorso nazionale di cucina tradizionale dell’Appennino Meridionale, aperto agli studenti frequentanti il quarto anno degli istituti Alberghieri presenti sul territorio nazionale, per porre l’accento sulla necessità che i futuri operatori del settore enogastronomico divengano i depositari della cultura e della tradizione del territorio.

Il concorso, dunque, ha come obiettivo la conoscenza approfondita di un territorio attraverso i suoi prodotti, perché questi saperi non vengano perduti. Le finalità del concorso sono quelle di stimolare la creatività degli studenti nell’elaborazione di un piatto di territorio capace di raccogliere le molte opportunità data dai prodotti agricoli, ricchi di gusti, colori e varietà scanditi al ritmo delle stagionalità. Gli studenti dovranno dimostrare che la cucina di territorio, autentica e rispettosa dell’ambiente e della stagionalità, può essere la protagonista di una tavola buona, pulita e giusta. Una gastronomia attenta e rispettosa dei produttori e del territorio. Gli studenti, scelti i prodotti agricoli da cucinare, potranno creare i loro piatti legandosi alla tradizione o allargandosi verso nuovi confini, facendo uso di tecniche di cucina antiche, moderne o innovative. Le pietanze che hanno come utilizzo la pasta dovranno utilizzare esclusivamente i formati della pasta “Grano Armando” della De Matteis Agroalimentare e ad ogni pietanza dovrà essere abbinato un vino della Tenuta Cavalier Pepe.

Gli obiettivi sono dunque quelli di introdurre una didattica dell’alimentazione e del cibo fondata sul piacere e sulla conoscenza diretta del territorio e delle realtà agricole e produttive locali, sperimentare un metodo di ricerca per conoscere gli uomini, la storia e il territorio di un prodotto agroalimentare; ricerca e valorizzazione dei prodotti di qualità; stimolare atteggiamenti critici e curiosi fra gli studenti, sia nelle vesti di consumatori che di futuri operatori del settore; introduzione del concetto di attribuzione di dignità culturale al cibo come strumento per preservare quanto più possibile l’integrità originale del territorio, e quindi, come strumento per promuovere il territorio stesso; introduzione di elementi per comprendere che l’alimentazione è un fatto culturale, il cui significato trascende l’aspetto meramente nutrizionale; educazione alla curiosità e al superamento di pregiudizi alimentari consolidati.

La dimensione nazionale del concorso è stata pensata per creare un legame tra le diverse realtà territoriali italiane sollecitate ad una forte valorizzazione territoriale dell’Irpinia e della Baronia in particolare. Il concorso, oltre ai premi, offrirà un palcoscenico a tutti i partecipanti e alle scuole direttamente interessate per farsi conoscere e confrontarsi tra di loro.

Gli Istituti che aderiranno all’iniziativa dovranno far pervenire, entro il 28 febbraio, via e-mail
all’indirizzo info@comune-vallesaccarda.it oppure via Pec all’indirizzo protocollo@pec.comune-vallesaccarda.it la domanda di partecipazione. La prova finale si terrà presso il laboratorio di cucina dell’IPSSAR De Gruttola di Vallesaccarda nella giornata di martedì 21 aprile 2015. La premiazione avverrà alla fine del concorso presso la sede dell’Istituto Alberghiero De Gruttola di

Vallesaccarda. A tutte le scuole partecipanti sarà consegnata una targa di riconoscimento alla partecipazione in terracotta.  Al primo classificato in assoluto verrà assegnato il “Gran Premio Grano Armando” (€300); al primo classificato
per il miglior abbinamento cibo-vino andrà il “Gran Premio Cavalier Pepe” (€300); dal secondo al sesto classificato il “Premio Grano Armando” (€100); dal settimo al decimo classificato
il “Premio Grano Armando” (€50).

 

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito www.comune-vallesaccarda.it

Un commento

I commenti sono chiusi.