Cataldi Madonna: la montagna abruzzese nel bicchiere

Letture: 178
La Valle di Ofena
La Valle di Ofena

di Andrea De Palma

La Valle di Ofena: una regione nella regione

Ofena borgo di contadini dà il nome ad una valle molto piccola ma ricca di fascino e di potenzialità enologiche. Siamo a circa 400 metri circondati da una catena montuosa alta intorno ai mille.

Qui si è sempre prodotto vino, poi l’abbandono di parte dei vigneti a favore di grano e foraggio. Ma un produttore da sempre ha difeso tipicità e tradizione di un territorio magico, che ci regala vini strutturati e freschi, con un’eleganza da fare invidia a tanti nomi blasonati.

Negli anni a Luigi Cataldi Madonna, si sono affiancati altri produttori, come Mimmo Pasetti, Leonardo Pizzolo e il giovanissimo Riccardo Gentile: le caratteristiche che li accomunano sono davvero rare nel mondo del vino, l’umiltà e la compattezza del gruppo.

Tenuta Cataldi Madonna
Tenuta Cataldi Madonna

Ammiro con piacere il loro scambio di opinioni su come valorizzare e che stile dare ai loro vini. Come per il rosato a cui tengono tantissimo e il Pecorino. Qui le notevoli escursioni termiche favoriscono lo sviluppo dei profumi e dell’acidità, ma le gelate di maggio hanno sempre messo a rischio la produzione e, quando va tutto bene i vini che ne scaturiscono hanno uno stile unico…

Luigi Cataldi Madonna
Luigi Cataldi Madonna

 

Ofena e il Gran Sasso sullo sfondo
Ofena e il Gran Sasso sullo sfondo

Arrivo la mattina del 4 maggio in azienda da Cataldi e subito si parte per un giro nei vigneti, dislocati in vari appezzamenti in varie altezze in tutta la valle.

Storica insegna
Storica insegna

I terreni sono di vario genere, si va dai calcari e ricchi di scheletro delle zone alte, al classico terreno sciolto nero nelle parti più basse.

Cataldi Madonna, i vigneti
Cataldi Madonna, i vigneti

Il Pecorino nella parte bassa viene proprio bene e quello di Luigi ha sempre uno stile unico e, l’occasione per riassaggiarlo è alla sua tavola dove incontro anche Pasetti e Gentile assieme ad altri amici.

La compagnia è quella giusta e iniziamo a bere il Pecorino 2013 e il Trebbiano 2014 abbinato a frittelle di pasta lievita che accompagnano egregiamente ricotte e mozzarelle fatte in un caseificio vicino, con peperoni arrosto e una squisitissima frittata di asparagi raccolti nei campi vicini, che poi andranno a condire una linguina succulenta con peperoncino ed extravergine.

Per questo piatto al tavolo arriva anche il Malandrino e a seguire il Tonì che accompagnerà agnello alla brace.

Agnello alla brace
Agnello alla brace

Una breve nota sui vini di Luigi Cataldi: da qualche anno il suo stile è virato verso strutture più snelle e fresche, dando un’impronta riconoscibile soprattutto al suo Pecorino, ma l’elemento che emerge durante il pranzo è l’abbinabilità dei vini ai vari piatti proposti, creando un equilibrio piacevole e gustoso al palato.

i vini di Cataldi Madonna
i vini di Cataldi Madonna

La conferma arriva anche nella cena della sera. Prenotiamo presso l’Agriturismo “Sapori di Campagna”: gestione famigliare sia in cucina che in sala; ambiente molto accogliente con un esterno davvero gradevole.

Agriturismo Sapori di Campagna
Agriturismo Sapori di Campagna

Livia assieme alla sorella ci accolgono con un sorriso che solo le donne di campagna sanno fare. Il menu prevede solo piatti a base di legumi, verdure di campo, salumi e formaggi della zona. Il piatto forte è l’agnello dei loro allevamenti, ed è qui che Luigi si fa portare il suo Cataldino, un rosato 2014 che quest’anno è davvero più ricco di struttura e freschezza; sembra un succo di melograno e ciliegia fresca, con un palato che riesce a imporsi anche sull’agnello. Dovrebbe essere il fratello minore, ma invece scalpita e ha voglia di mettersi in mostra nei confronti del Cerasuolo e del maggiore Piè delle Vigne.

Iniziamo con una ricotta in cocotte assieme a crema di carciofi, morbida e giusta per un inizio soft; gli entrée proseguono con crostoni di pane paesano con formaggio, noci, pere e miele, frittate con erbe di campo, polenta di farro con cicoria e una gradevole passata di fagioli con gelato all’extravergine: vi assicuro che il contrasto freddo caldo, favoriva ed esaltava i vari gusti.

Crema di ricotta con carciofi
Crema di ricotta con carciofi

 

Crostoni con formaggio, pere e noci
Crostoni con formaggio, pere e noci

 

Frittatina con erbe di campo
Frittatina con erbe di campo

 

Crema di legumi
Crema di legumi

 

Minestra di farro e cicoria
Minestra di farro e cicoria

Si prosegue con un primo a base di lagane di pasta fresca spezzata con ceci. La conclusione è dell’agnello e di due fette di salsiccia di fegato; davvero squisita. Abbandoniamo l’idea dei dessert e dei formaggi perché ormai satolli.

Lagane con ceci
Lagane con ceci

 

Con Luigi Cataldi Madonna
Con Luigi Cataldi Madonna

Ottima e degna conclusione in un territorio davvero speciale.

 

Cataldi Madonna è in Località Piano 67025 Ofena (AQ) – tel. 0862.954252 – Fax. 0862.954839 www.cataldimadonna.com