Marina di Gioiosa Ionica, Gambero Rosso e la buona cucina di mare di Riccardo Sculli

Letture: 254

 

Gambero Rosso, la sala
Gambero Rosso, la nuova sala

Il Gambero Rosso a Marina di Gioiosa Ionica
Via Montezemolo, 65
Tel.0964.415806
www.gamberorosso.it
Sempre aperto, ferie a novembre e gennaio.

Non è poi da tutti avere due mari a disposizione. Ma fa sicuramente la differenze nella gestione della materia prima e questo il giovane cuoco Riccardo Sculli lo sa e la porta nel piatto con grande semplicità. Insieme al fratello Francesco hanno rilanciato l’attività avviata dal padre Giuseppe negli anni ’70. Erano davvero altri tempi, i pescatori gli scampi li buttavano e lui li recuperava. Oggi la sala è stata rifatta, alleggerita di bianco e qui trovate davvero una delle migliori cucine italiane di pesce.

Gambero Rosso, tartare di cernia, mango e mosto d'uva e tartare di scampi, sedano e balsamico
Gambero Rosso, tartare di cernia, mango e mosto d’uva e tartare di scampi, sedano e balsamico

Anche qui ritroviamo uno stile essenziale, che in questo momento ci piace davvero tanto perché pensiamo che avere un rapporto maturo con la materia prima sia assolutamente prioritario per un cuoco moderno. La tendenza è questa e chi si affida alla tecnica per rivitalizzare materia prima da Metro o altro mostra di non rispettare se stesso prima che il cliente, non capisce che il vento del Nord impone lo studio del territorio in cui si opera, una nuova attenzione all’ecocompatibilità ambientale. Senza estremismi, certo, ma senza neanche perdere di vista questa nuova sostanza che resetta la bravura di un cuoco.
Black Code, guance di vitello, tranci di maialini e agnelli neozelandesi uguali dalla Val d’Aosta alla Sicilia, se no nsei in un grande albergo, indicano solo una cosa: la pigrizia mentale del cuoco nel fare la spesa.

Gambero Rosso, tartare di tonno e palamito con pomodorini in salsa di cipolla rosso di Tropea e Tartare di Ricciola, olive nere, pesto di capperi
Gambero Rosso, tartare di tonno e palamito con pomodorini in salsa di cipolla rosso di Tropea e Tartare di Ricciola, olive nere, pesto di capperi

Ma torniamo al Gambero Rosso che mi fa salivare mentre sto scrivendo. Per gli amanti della cucina di mare è una piccola Mecca. I crudi sono didattici, ben marinati, e dovrebbero essere mangiati anzitutto per capire la differenza di sapore tra un pesce e l’altro.

Gambero Rosso tartare di seppia
Gambero Rosso tartare di seppia

 

Gambero Rosso, il pane
Gambero Rosso, il pane

 

Gambero Rosso, l'olio
Gambero Rosso, l’olio

Buona tecnica anche nei primi, ricchi di materia, mai scontati, come questo spaghetto che però noi a Napoli, essendoci un fondo di brodo, buonissimo e da bere a secchi, avremmo usati spezzati.

Gambero Rosso. spaghetto in brodo di pesce con tartufo nero
Gambero Rosso. spaghetto in brodo di pesce con tartufo nero

Di grande eccellenza anche la pasta mischiata con un brodino di assoluto valore, intenso e pulito.

Gambero rosso, pasta mista in zuppa di pesce
Gambero rosso, pasta mista in zuppa di pesce

Infine un riso al nero di seppia con battuto di gamberi la cui cottura, stupefacente, avrebbe anche l’approvazione di Igles Corelli o dei Costardi Brothers.

Gambero rosso, riso al nero di seppia e battuto di gamberi
Gambero rosso, riso al nero di seppia e battuto di gamberi

 

Gambero Rosso, bon bon di Gambero con burrata e borragine
Gambero Rosso, bon bon di Gambero con burrata e borragine

 

Gambero Rosso, il pescato del giorno
Gambero Rosso, il pescato del giorno

Non mancano idee per gestire la tradizione. Questo tentatocolo di polpo, ad esempio, è su un letto di patate affumicato, quanto pasta per non far dilagare l’amido e per allungare l sapore con il tono fumé

Gambero Rosso, tentacolo di polpo su letto di patate affumicate
Gambero Rosso, tentacolo di polpo su letto di patate affumicate

Robusti e pensati, mai banali, i secondi.

Gambero Rosso, spigola con chips di patata viola e carciofo
Gambero Rosso, spigola con chips di patata viola e carciofo

 

Gambero Rosso, totano
Gambero Rosso, totano

Dalla spigola al totano con la crema di favette, indice di stagionalità che abbiamo trovato ovunque in Calabria e sotto, un meraviglioso merluzzo che ci ha fatto riconciliare con gli anni in cui era obbligatorio mangiarlo ogni giorno da piccoli. Il Foie Gras ci sta bene, il gazpacho di pomodoro rinfresca e porta avanti il piatto rimandando ad una versione moderna della pizzaiola. L’apoteosi sarebbe mangiarlo con il suo fegato.

Gambero rosso, merluzzo con foie gras e gaspacho di pomodoro
Gambero rosso, merluzzo con foie gras e gaspacho di pomodoro

Buoni i dolci, fatti in proprio.

Il Gambero non è lontano da Reggio Calabria e se siste sull’autostrada, una superstrada all’uscita di Rosarno vi porterà dritti al tavolo dove abbiamo mangiato noi attraversando l’Aspromonte in venti minuti.

Qui la precedente recensione del Gambero di Marina di Gioiosa Ionica

Gambero Rosso, la piccola pasticceria
Gambero Rosso, la piccola pasticceria

Un commento

  • Agostino

    (13 maggio 2015 - 17:48)

    Complimenti

I commenti sono chiusi.