Mediterranean Cooking Congress nel programma nazionale dell’Expo di Milano 2015

Letture: 90
Mediterranean Cooking Congress
Mediterranean Cooking Congress

IL 29 MAGGIO A NAPOLI GLI STATI GENERALI DEI SAPORI ITALIANI

Il Mediterranean Cooking Congress inserito nel programma nazionale dell’Expo 2015. La notizia è stata ufficialmente comunicata oggi alla By Tourist, società organizzatrice, e già si lavora per un’esposizione con degustazione proprio negli spazi dell’expo in programma a maggio a Milano.

Ma cos’è il Mediterranean Cooking Congress? Un momento di confronto e internazionalizzazione di saperi e sapori delle Nazioni bagnate dal Mar Mediterraneo. Une vento itinerante nato nel 2014 a Napoli e che ogni anno si ripeterà con doppia tappa: A maggio a Napoli e a ottobre in Porto di una Nazione del Mediterraneo. Lo start up oltre i confini italiani nel 2015 sarà a Opatija in Croazia. Nel 2016 a Barcellona. E già si è in trattativa con Monaco per il 2017.

Un tour dove i protagonisti sono produttori, cuochi e distributori/importatori, che attraverso un percorso mediatico, momenti di incontro, sinergie e trattative commerciali lavoreranno insieme per rafforzare gli scambi commerciali tra le Nazioni del Mediterraneo, tutelando l’identità dei Singoli territoriali ed evitare una propaganda consumistica che troppo spesso banalizza o distorce il vero sapore delle tipicità territoriali.

La prossima tappa dunque sarà a Napoli, il 29 maggio, a piazza dei Martiri dove sarà allestito uno Show Room per presentare ai consumatori, giornalisti e cuochi i produttori di tipicità italiane che rappresenteranno l’Italia al Mediterranean Cooking Congress previsto ad ottobre in Croazia, con chef stranieri e importatori/distributori stranieri.

L’evento durerà una giornata: Venerdi 29 maggio. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 17 ci sarà un spazio espositivo informativo per ogni azienda al centro della piazza, per presentarsi a consumatori e cuochi. Alle ore 11 ci sarà una conferenza di presentazione degli eventi più importanti d’Italia nel mondo della gastronomia. Manifestazioni che rappresentano oggi dei riferimenti per produttori e cuochi e sono state da sprono per migliorarsi ed aprirsi al mercato straniero, in modo incisivo, per molte aziende.

A pranzo ci sarà la possibilità di degustare al Gran Caffè La Caffettiera di Piazza dei Martiri i prodotti in esposizione, con menù creato in collaborazione con il patron Guglielmo Campajola.

L’evento si concluderà a sera con lo spettacolo teatrale a cura del regista Massimo Andrei, con la rievocazione di 4 personaggi storici che hanno vissuto nell’Ottocento napoletano. Lo spettacolo serale sarà accompagnato da un cena dedicata ai MONZU’, nome che deriva dal francese Monsieur diventato nel dialetto napoletano Monzù ed utilizzato nel XVIII secolo per indicare i capocuochi delle case aristocratiche in Campania.

La cena sarà a cura degli chef Paolo Gramaglia del ristorante stellato “Il President” di Pompei, e Francesco Fichera del ristorante “Gran Caffè La Caffettiera” di Napoli.