I migliori Lambrusco da non perdere quest’anno: tutti i premiati al Matilde di Canossa

Letture: 498
Concorso enologico “Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco”, assaggi

Reggio fa la parte del leone con 45 vini e 19 aziende

Si è svolta nei giorni scorsi a Reggio Emilia la quinta edizione del Concorso Enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” abilitato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali al rilascio di distinzioni. La manifestazione è stata indetta dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Reggio Emilia, delle Camere di Commercio di Mantova, Modena e Parma e dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna.

L’evento si è avvalso inoltre della collaborazione dell’Assoenologi, che si è assunta la responsabilità dell’esecuzione tecnico-operativa delle selezioni, e dell’Ais Emilia. Hanno poi contribuito alla migliore riuscita della manifestazione il Consorzio per la tutela e la promozione dei vini Dop “Reggiano” e “Colli di Scandiano e Canossa”, il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, il Consorzio Volontario per la Tutela Vini Colli di Parma Doc e il Consorzio Vini Mantovani.

Il Concorso è stato riservato ai vini frizzanti Doc e Igt e vini spumanti Doc (Metodo Classico e Charmat) prodotti con prevalenza del vitigno Lambrusco per almeno l’85% delle seguenti denominazioni di origine controllata (o Dop) e indicazioni geografiche tipiche (o Igp): Colli di Parma Doc; Colli di Scandiano e di Canossa Doc; Modena Doc; Lambrusco di Sorbara Doc; Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc; Lambrusco Mantovano Doc; Lambrusco Salamino di Santa Croce Doc; Reggiano Doc; Emilia Igt Lambrusco; Provincia di Mantova Igt Lambrusco; Quistello Igt Lambrusco; Sabbioneta Igt Lambrusco.

Il Concorso ha l’obiettivo di evidenziare la migliore produzione di vini Lambrusco, farla conoscere ai consumatori ed agli operatori, presentare al pubblico le tipologie dei vari vini, nonché premiare e stimolare l’attività delle aziende vinicole al continuo miglioramento qualitativo dei loro prodotti.

Concorso enologico “Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco”, sommelier

LE SELEZIONI

I campioni iscritti al Concorso sono pervenuti alla Camera di Commercio di Reggio Emilia, il cui personale ha provveduto a catalogarli; successivamente sono stati resi anonimi dall’avvocato Luigi Prosperini, quindi sono stati valutati con il Metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues”. Le operazioni di selezione, divise in quattro sessioni, si sono ufficialmente aperte giovedì 22 maggio 2014 in occasione di un incontro durante il quale è stata presentata la manifestazione.

Nella stessa occasione si è proceduto alla formazione, per sorteggio, delle commissioni di valutazione ed all’assegnazione, sempre per sorteggio, dei gruppi di vini.

I commissari, divisi in cinque commissioni composte ognuna da sei enologi e da un sommelier, hanno valutato in due giorni di lavori 201 campioni presentati da 58 aziende.

Il risultato finale di ogni campione partecipante alla quinta edizione del Concor-so Enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” è stato calcolato do-po aver eliminato la scheda con il punteggio più alto e quella con il punteggio più basso, attraverso la media aritmetica delle 5 schede rimanenti.

Per ognuna delle denominazioni di origine e per ognuna delle indicazioni geo-grafiche previste dall’art. 3 del regolamento, vengono premiati ex-aequo, sino ad una percentuale massima del 40% dei campioni ammessi al Concorso per ciascuna denominazione di origine e indicazione geografica, i vini che hanno ot-tenuto un punteggio uguale o superiore ad 80/100. Ai vini premiati verrà attribui-to un diploma di merito e saranno inseriti nella Guida “Terre di Lambrusco 2014″. Complessivamente sono stati selezionati 86 vini.

Di questi 45 provengono dalla provincia di Reggio Emilia, 26 dalla provincia di Modena, 7 dalla provincia di Mantova e 7 dalla provincia di Parma più 1 dalla provincia di Ravenna.

 

Concorso enologico “Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco”, commissioni

Vini di Reggio Emilia e provincia

I 45 vini reggiani sono stati presentati da 19 aziende.

Dieci i vini selezionati provenienti da Cantine Riunite&Civ Sca (Campegine), 6 quelli di Emilia Wine Sca (Arceto di Scandiano), 4 quelli di Cantine Lombardini Srl (Novellara) e Cà de Medici srl (Reggio Emilia), 3 per le aziende “Medici Ermete & Figli srl” (Reggio Emilia) e Cantina Due Torri nella Val d’Enza Sca (Montecchio Emilia).

Due vini selezionati ciascuno per l’azienda Donelli Vini Spa (Gattatico) e per l’azienda “Prati Franco srl” (Scandiano).

Un vino selezionato ciascuno per FerrarinI Spa (Reggio Emilia), Cantina sociale Cento di Massenzatico Sca (Reggio Emilia), Azienda agricola “Il Mello” di Gagliardi Paolo (Cavriago), Cantina sociale Masone Campogalliano Sca (Reggio Emilia), Cantina sociale di Gualtieri Sca (Gualtieri), Azienda vinicola “Bertolani Alfredo srl” (Scandiano), Lini Oreste e Figli Spa (Correggio), Azienda agricola Reggiana di Ferrari e Coloretti (Albinea), Casali Viticultori srl (Scandiano), Cantina sociale di San Martino in Rio (San Martino in Rio) e Azienda agricola “Il Moro” di Rinaldini Paola (S.Ilario d’Enza).

 

Vini di Modena e provincia

I 26 vini modenesi sono stati presentati da 12 aziende.

Quattro quelli provenienti dalla Cantina sociale Formigine Pedemontana Sac (Corlo di Formigine) e dalla Cantina Settecani Castelvetro Soc.Coop.Agr. (Castelvetro), 3 per la Società agricola “Vezzelli Francesco” (Modena), per la società agricola “Pezzuoli S.S.” (Maranello) per la Cantina di Carpi e Sorbara Sac (Carpi). Due per l’azienda “Villa di Corlo” di M.Antonietta Munari&C sns (Baggiovara) e per la Cantina di Santa Croce Sac (Carpi). Un vino ciascuno selezionato per l’azienda agricola Casalpriore (Campogalliano), per l’azienda “Cavicchioli U. e Figli srl” (San Prospero S/S), per la Tenuta “Stufanello” di Venturelli Giuseppe e Marco S.S. (Castelvetro), per la Cantina “F.lli Carafoli” Soc.Agric.S.S. (Ravarino) e per la Cantina Divinija di Barbanti Denis (Sorbara).

 

Vini di Mantova e provincia

Sette i vini selezionati provenienti da 6 aziende di Mantova e Provincia. Due dalle Cantine Lebovitz Snc (Governolo) e uno ciascuno da Cantine Virgili Luigi Srl (Mantova), Vinicola Negri Srl (San Giorgio), Azienda vitivinicola Bresciani di Bresciani Giovanna (Rivarolo Mantovano), Cantina sociale di Gonzaga Sac (Gonzaga) e Azienda agricola Montaldo (Mantova).

 

Vini di Parma e provincia

Per la provincia di Parma sono stati selezionati 7 vini di cui 2 per l’azienda “Cantine Ceci Spa” (Torrile), per Monte delle Vigne Srl (Ozzano Taro) e per Ariola Vigne e Vini Srl (Calicella di Pilastro). Uno per l’azienda agricola “Il Cortile” di Giovanni Dall’Asta (Langhirano).

 

Altre province

Un vino selezionato proviene da Caviro Sca (Faenza).

 

I NUMERI

Durante i due giorni del Concorso i commissari hanno compilato 1.407 schede di valutazione, attribuito 21.105 giudizi parziali e utilizzato 1.600 bicchieri.

 

LA CERIMONIA DI CONSEGNA DEI PREMI

La proclamazione ufficiale dei vini vincitori è fissata per venerdì 27 giugno 2014 alle ore 18 nella Sala degli Specchi del Teatro Valli di Reggio Emilia. Nell’ambito della cerimonia, aperta al pubblico, saranno allestiti banchi di assaggio e sarà presentata ufficialmente la Guida “Terre di Lambrusco 2014” che conterrà, tradotta in tre lingue per ciascuno dei vini vincitori, una pagina dedicata.