Milano, 11 maggio. Degustazione di Aglianico del Vulture al The Westin Palace Hotel

Letture: 129
Degustazione di Aglianico del Vulture al The Westin Palace Hotel
Degustazione di Aglianico del Vulture al The Westin Palace Hotel

Degustazione monotematica dell’Aglianico del Vulture.

Dalle ore 15:30 fino alle ore 20:00, nelle Sale Colonne e Giardino della prestigiosa sede del “The Westin Palace Hotel” di Milano, in Piazza della Repubblica 20, vogliamo offrire, ai visitatori presenti a Milano, una valida alternativa all’Expo 2015, proponendo loro un “fuori Expo” di qualità!

L’Evento nasce grazie alla collaborazione tra il Consorzio di Tutela dell’Aglianico del Vulture e l’AIS (Associazione Italiana Sommelier), delegazione Milano, partecipazione che è frutto di un importante sforzo da parte dei produttori di Aglianico, che continuano ad investire nella comunicazione del vino e del territorio.

Ventitré le Cantine produttrici che parteciperanno con circa 70 etichette in degustazione.

Molti i produttori presenti che racconteranno in prima persona ai consumatori le caratteristiche dei vini in degustazione.

L’appuntamento punta a valorizzare il vino “Aglianico del Vulture” offrendo, a quanti vi prenderanno parte, una giornata dedicata alla scoperta delle ricchezze della zona di produzione, “il Vulture” e la possibilità di trascorrere una giornata alternativa alla scoperta della tipicità del vitigno.

Si punta a comunicare l’elevato valore qualitativo dell’Aglianico del Vulture, ma si vuole comunicare anche il senso del bello e del buono di una terra ancora integra, incontaminata ma troppo poco conosciuta.

L’obiettivo è quello di dare la possibilità ai consumatori sia di assaggiare e confrontare i vari vini, sia di provare le varie annate presenti dell’Aglianico del Vulture, vino longevo
dalle notevoli proprietà olfattive e gustative.

L’Aglianico del Vulture è infatti il fiore all’occhiello delle produzioni dell’area del Vulture.

Nasce da una tradizione che si tramanda di padre in figlio e deve le sue straordinarie qualità ad una terra fertile, ad un microclima ideale per la vite ed alle ampie escursioni termiche estivo-autunnali che favoriscono produzioni viti-vinicole di qualità. La meticolosa cura dei vigneti avviene secondo tecniche rispettose dell’ambiente frutto di saggezza antica e moderna ricerca agronomica. Solo gli acini delle migliori uve, piccoli e sferici, sono destinati alla produzione dell’Aglianico del Vulture. La raccolta, effettuata prevalentemente a mano, è il risultato di un lavoro di selezione paziente e accurato. La calma, la dedizione e il rispetto dei ritmi lenti e cadenzati della natura regalano un vino dal colore e dal sapore inconfondibile, il prodotto di antichi saperi e di amore verso questa terra generosa.