Milano, DRY Cocktails & Pizza

Letture: 186
DRY Cocktails & Pizza

di Luca Fontana

A tavola con I Signori

Settembre 2014

 

Un tragico ritorno al nord, questa la sensazione, dopo il sublime Bignami della Pizza che ho avuto la fortuna di vivere ad Agosto. La ricerca è subito iniziata, la notizia della pizzeria “di Berton” ci giunge all’orecchio.

E così eccoci qui, a Milano, in Via Solferino, che nei sui d’intorni stà vedendo un raro fiorire di ristoranti e bistrot gourmet, per provare questa formula di Cocktails e Pizza. I primi, ottimi, su cui non mi soffermerò a scrivere, perchè siamo qui esclusivamente per provare quella che molti definiscono la migliore pizza di Milano, firmata Simone Lombardi, il pizzaiolo/chef, come ama definirsi.

Il menù prevede, oltre a delle salutari insalate, una buona selezione di focacce in stile gourmet, delle basi di pizza marinara, bianca e margherita, guarnibili a piacere con una (piuttosto breve) lista di ingredienti classici, oltre ad una selezione di pizze dello chef, decisamente meno tradizionali.

La tecnica di cottura è quella napoletana, lievito madre, impasto ben idratato e forno ad altissima temperatura, per un risultato di panificazione più che soddisfacente.

Bellissime le focacce, su cui vengono adagiati gustosi ingredienti a cottura terminata, per un riuscito mix tra nord e sud. Nel dubbio, abbiamo preso tutte quelle del menù!

Focaccia Vitello Tonnato e Polvere di Cappero. Un inizio col botto.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia vitello tonnato e polvere di cappero

La pasta delle focacce, alta e soffice, perfetto accompagnamento agli ingredienti sopra adagiati.

 

DRY Cocktails & Pizza, la pasta delle focacce

Focaccia Nervetti, Salsa al Prezzemolo e Cipolla di Tropea. Acida ed appagante.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia nervetti, salsa al prezzemolo e cipolla di Tropea

Focaccia Stracciatella e Crudo Dolce d’Osvaldo 24 mesi. Un prosciutto dolcissimo, che ben si sposa con la Stracciatella per un classico intramontabile.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia stracciatella e crudo dolce d’Osvaldo 24 mesi

Focaccia Stracciatella, Datterino Marinato, Olio Extravergine d’Oliva al Basilico. Freschissima.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia stracciatella, datterino marinato, olio extravergine d’oliva al basilico

Focaccia Farcita con Squacquerone, Mortadella e Crescione.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia farcita con squacquerone, mortadella e crescione

Focaccia Farcita Prosciutto Cotto e Fontina con Salsa Rosa. Una goduria.

DRY Cocktails & Pizza, focaccia farcita prosciutto cotto e fontina con salsa rosa

Pizza Marinara. A fronte di un impasto lodevole, troviamo un pomodoro che fa difetto. Il San Marzano BIO Pugliese è sin troppo dolce, mancando di forza e mineralità.

 

DRY Cocktails & Pizza, pizza marinara

 

DRY Cocktails & Pizza, pizza marinara

Margherita. La mozzarella aiuta il San Marzano sopra criticato, senza però far entrare questa pizza nella nostra personale calassifica delle indimenticabili.

DRY Cocktails & Pizza, pizza margherita

Ma il pizzaiolo Simone si prende la rivincita con la pizza farcita. Una bianca, su cui spetta a noi l’onore di aggiungere Datterini, Ventresca di Tonno, Cipolla Brasata e Olive Taggische.

DRY Cocktails & Pizza, pizza con datterini, ventresca di tonno, cipolla brasata e olive taggische

Il risultato finale è grandioso, dolce ed appagante.

DRY Cocktails & Pizza, pizza con datterini, ventresca di tonno, cipolla brasata e olive taggische

Al Dry si può sicuramente passare una piacevole serata, tra gli ottimi cocktail e le creazioni di Simone Lombardi. Lo chef/pizzaiolo ci sa fare, proponendoci bellissime creazioni. Le focacce sono sicuramente d’eccellenza.

Le pizze subiscono la qualità del pomodoro, ed è incredibile vedere come in questa antica arte basti un ingrediente “sbagliato” per compromettere il risultato finale. Ma l’eccellenza è vicina, e la pizza bianca ce l’ha ampiamente dimostrato.

Un indirizzo di sicuro rilievo nella grigia Milano!

 

Pizze da 5€ a 12€

 

Pizzaiolo: Simone Lombardi

 

DRY Cocktails & Pizza

Via Solferino 33,

20121 Milano

www.drymilano.it

2 commenti

  • Giancarlo

    (21 ottobre 2014 - 11:34)

    La tecnica non mi sembra quella napoletana.

  • peppiniello

    (21 ottobre 2014 - 14:07)

    Io mi reputo gourmet free.

I commenti sono chiusi.