E’ online il terzo numero di Slow Wine Magazine

Letture: 92
il terzo numero di Slow Wine Magazine

Il numero, scaricabile come pdf o consultabile direttamente online, è ricchissimo sia dal punto di vista dei contenuti sia per il materiale iconografico che l’accompagna. 73 pagine (senza nessuna pubblicità), 13 cartine e oltre 300 vini recensiti.

Il nostro Itinerario è dedicato alla Langa e non poteva essere altrimenti visto il Salone del Gusto alle porte e la stagione che richiama il Barolo, il Barbaresco, i tartufi e le sue stupende colline, da qualche mese patrimonio dell’Unesco. Sono ben 10 le mappe dedicate a questo territorio con l’indicazione di tutti i fru principali e diverse TOP LIST: la prima è quella con i 30 Barolo 2010, la seconda con i 10 Barolo più vecchie (le Riserve 2008 in particolare), segue la TOP dei 15 migliori Barbaresco (in gran parte del 2011).

La Retrospettiva vede come protagonista il Verdicchio del 2004 e del 2006 (oltre 50 assaggi), per dimostrare con i fatti come i bianchi italiani invecchino alla grande, sempre che ce ne sia bisogno (forse quelli di Wine Enthusiast l’hanno capita!).

Le Nuove Frontiere si spingono in Basilicata alla scoperta dell’Aglianico del Vulture, un rosso che nasce all’ombra di un vulcano spento e che nelle sue versioni migliori ci regala emozioni come pochi altri vini in Italia.

Infine, si chiude alla grande con la Verticale del Montepulciano di Valentini e la storia di questo mito dell’enologia italiana.

Per tutti quelli che non hanno ancora mai visto Slow Wine Magazine e non si fidano ad abbonarsi a scatola chiusa (!!!) ricordiamo che il primo numero è scaricabile gratuitamente… È possibile sottoscrivere l’abbonamento a 6 numeri, oltre all’acquisto del singolo numero o articolo. Insomma, grande libertà di mezzi (si può consultare su iPad, smartphone e computer) e anche di acquisti… venitela a scoprire, è calda di stampa!