Tarallo napoletano ‘nzogna e pepe di Leopoldo: la ricetta definitiva

Letture: 3010
Il tarallo ‘nzogna e pepe di Leopoldo
Il tarallo ‘nzogna e pepe di Leopoldo

Il tarallo ‘nzogna e pepe a Napoli è considerato un pezzo della tradizione culinaria partenopea. In particolare il tarallo di Leopoldo è quello che ha scritto pagine di storia.

La ricetta fu messa a punto da Leopoldo Infante insieme ai figli. Ancora oggi i taralli vengono prodotti nello storico forno di Via Foria, secondo la ricetta originale tramandata agli eredi Gianni e Patrizio. Da lì, vengono poi distribuiti in tutti i punti vendita Leopoldo sparsi per la città. Ecco la ricetta dei taralli napoletani:

Il tarallo ‘nzogna e pepe di Leopoldo

Di

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 450 gr di strutto
  • 300 gr di mandorle
  • 10 gr di pepe
  • 65 gr di sale
  • 30 gr di lievito di birra

Preparazione

Impastare insieme mandorle, acqua e strutto. Aggiungere sale e pepe, poi il lievito ed infine la farina. Una volta ottenuto un impasto morbido ed asciutto, dividetelo in pezzi del peso di 30 grammi. Questi piccoli pezzi di impasto vanno poi divisi in due, create dei bastoncini con le mani ed intrecciateli. Mettete i taralli su una teglia ed infornate a 230 gradi per 25 minuti. Una volta cotti, lasciateli riposare 24 ore, poi li mettete in forno a biscottare a 150 gradi per 45 minuti. Il segreto è quello di ottenere un colore simile al tabacco.